PDA

Visualizza Versione Completa : Brutta notizia!! Gatto sterilizzato alla Asl... è morto!


redjenny
24-01-2012, 17:38
Oddio sono ancora sconvolta! Mi ha chiamato poco fa la mia amica a cui avevo prestato i miei trasportini, perché doveva portare alcuni dei suoi gatti a far sterilizzare presso il vet della ASL...
Ha tanti gatti ed aveva preso accordi con il vet per farli sterilizzare un po' per volta.
Ieri sera era venuta a prendere i trasportini a casa mia, si sentiva un po' agitata, aveva paura che potesse succedere qualcosa a qualcuno dei suoi mici...
Ho cercato di tranquillizzarla, dicendole che ormai è un'operazione di routine e non sarebbe successo nulla, invece...
L'ho sentita poco fa e, in lacrime, mi ha detto che uno dei mici, 3 anni, uno dei gatti più forti e robusti, lo ha trovato morto! All'ambulatorio le hanno detto di lasciarli nel trasportino per un po', per farli riprendere bene...ora non so di preciso quando li ha portati a casa...comunque suo marito si è accorto che miagolavano tutti tranne uno...proprio lui...allora hanno aperto la porticina del trasportino per controllare e...non si muoveva, era rigido...morto
Ma come è possibile??? Lei pensa che, forse hanno visto che era un gatto robusto, gli abbiano fatto una dose di anestesia 'da cavallo', è possibile questa cosa?
Oppure può esserci stata qualche complicazione?
Non ci posso pensare che sia potuto succedere.....:cry:

La mia amica impazzisce per i propri gatti, sono i suoi bimbi, non può accettare questa situazione, ha paura a portare gli altri a sterilizzare...e come darle torto?

Secondo voi può rivolgersi a qualunque Asl per chiedere di far sterilizzare numerosi gatti?
Lei vive a Roma, come me.

Le ho, comunque detto di andare a parlare con questo vet, chiedere spiegazioni su questo decesso, come si spiega questa situazione!

Che consigli potete darmi per la mia amica?

laura
24-01-2012, 17:41
potrebbe essere che il micio abbia avuto una reazione allergica all'anestesia? ma quando l'ha portato a casa come stava?

povero micio:cry:

Siddy
24-01-2012, 17:44
Ma quando glieli han dati da portare a casa erano svegli?

redjenny
24-01-2012, 17:45
Potrebbe essere, laura...
Secondo me erano tutti addormentati, quindi non se ne è accorta subito...
Non posso credere che il vet non abbia controllato se stavano tutti bene, sarà che sono abituata al mio vet che fa portare a casa gli animali solo dopo che si sono svegliati bene, quindi il pomeriggio/sera, per poterli monitorare...invece alla asl? Li fanno portare via subito dopo l'intervento?

Siddy
24-01-2012, 17:46
Teoricamente non dovrebbero darti il gatto ancora sotto anestesia da portare a casa.

merlin
24-01-2012, 17:48
Teoricamente non dovrebbero darti il gatto ancora sotto anestesia da portare a casa.

infatti...:confused:

redjenny
24-01-2012, 17:49
Infatti!

Mi è sembrato di leggere da qualche parte che alcuni vet restituiscono l'animale ancora addormentato, ma è rischioso secondo me! Almeno se il vet si accorge che c'è qualcosa che non va, dovrebbe poter fare qualcosa, intervenire, cercare di rianimarlo!

laura
24-01-2012, 17:51
Teoricamente non dovrebbero darti il gatto ancora sotto anestesia da portare a casa.

Anche a me li hanno ridati già svegli, magari un pò intontiti ma svegli:(

Siddy
24-01-2012, 17:53
Esattamente, te li tornano giá svegli proprio per vedere che non ci sia qualche complicazione.

malibu736
24-01-2012, 18:01
mah io non riuscirei a portare a casa i miei mici dopo un'operazione che ancora dormono, la cosa non mi sembra affatto corretta!! :shy:

laura
24-01-2012, 18:02
Riesci a sapere qualcosa di più? Certo adesso sarà sconvolta:(

redjenny
24-01-2012, 18:23
Purtroppo no, mi ha lasciata dicendomi che ci saremmo sentite domani, dopo le mando un sms, era troppo sconvolta :(
Stavo pensando che forse alla asl li fanno ritirare presto perché poi chiudono gli uffici?
Ma non è una giustificazione questa, accidenti!

perlina21
24-01-2012, 18:35
Di solito alle asl funziona così: ti danno appuntamento per un tot numero di gatti, che vengono portati, e in una mattinata se ne operano tantissimi.
Poi si vanno a ritirare, e spesso quando tornano a casa dormono ancora questo perchè, almeno da queste parti, la asl, alle 13 chiude e non fa degenza, quindi anche se l'intervento è finito alle 12:45, pretendono che tornino a casa lo stesso perchè non possono tenerli.
Sicuramente gli interventi di sterilizz delle asl sono un pò più pericolosi di quelli fatti dai privati, visto il numero elevato di gatti da operare, la fretta, e c'è da dire, purtroppo, anche il fatto che non vieni pagato per singolo intervento....ecc.....
In ogni caso non è detto che la colpa sia del vet...può essere andata storta una qualsiasi cosa, sicuramente visto che era la castrazione di un maschio, la morte non è dovuta all'intervento in se stesso, ma all'anestesia...magari il gatto era intollerante, magari è andato in apnea (capita spesso), ma non è stato rianimato perchè non se ne sono accorti, magari ha avuto un collasso cardiaco....dirlo è impossibile....

perlina21
24-01-2012, 18:36
Purtroppo no, mi ha lasciata dicendomi che ci saremmo sentite domani, dopo le mando un sms, era troppo sconvolta :(
Stavo pensando che forse alla asl li fanno ritirare presto perché poi chiudono gli uffici?
Ma non è una giustificazione questa, accidenti!
Si, è proprio così.
Li fanno ritirare presto perchè alle 13 chiudono quasi ovunque!!

Siddy
24-01-2012, 18:50
Si, è proprio così.
Li fanno ritirare presto perchè alle 13 chiudono quasi ovunque!!

Ecco spiegato perché non hanno aspettato che si risvegliasse dall'anestesia prima di portarlo a casa.

WERTHER
24-01-2012, 19:03
In realtà le ASl dovrebbero sterilizzare solo i randagi.
Penso anch'io che non si possa pretendere la stessa sicurezza che può dare il veterinario di fiducia, se non altro perchè è molto difficile controllare adeguatamente che tutti i gatti operati stiano bene.

Un saluto

delice
24-01-2012, 19:39
Oddio che brutta cosa.....:cry:

DonPepeDeVega
24-01-2012, 20:07
.. Mi dispiace,probabilmente e'stata una reazione all'anestesia..
.. Ma come mai li ha portati alla ASL ? Da me anche le associazioni che si occupano di randagi si appoggiano a veterinari privati e non alla ASL..

redjenny
24-01-2012, 20:07
Mi dispiace, non volevo offendere la categoria dei vet, Perlina, era più che altro la rabbia che mi ha fatto parlare cosi... Lo sospettavo che funzionasse così nelle asl, non condivido ma d'altra parte, essendo un servizio gratuito per colonie di randagi, non si può chiedere il trattamento di un vet privato, e purtroppo così...
Il problema è farlo accettare a lei :(
La mia amica mi ha scritto un messaggio dove dice che non se la sente di portare gli altri, non vuole rischiare altre perdite...ma come si fa ora?
Io l'unica associazione che conosco è l'A.s.t.a, ma non credo che facciano sterilizzazioni massive, e poi si paga, di meno ma si paga
Il fatto é che ne ha almeno altri 30 da sterilizzare...

DonPepeDeVega
24-01-2012, 20:12
.. Ma quanti gatti ha da sterilizzare ancora ? Magari può accordarsi per un pagamento dilazionato con un veterinario privato se non si fida piu'della ASL..
.. Di sicuro un vet privato non riconsegna un micio addormentato se non e'un macellaio..

redjenny
24-01-2012, 20:14
Li ha portati lì perché ne ha tanti. Qualcuno di Roma potrebbe consigliarmi qualche associazione?

Ellis
24-01-2012, 21:21
A Roma c'è l' A.s.t.a. un'associazione di veterinari , zona Tiburtina.
Se fai una ricerca con google ( associazione asta) li trovi subito. Io ho portato a castrare da loro un micio randagino.

Leggo adesso che già la conosci.
Per i mici randagi fanno prezzi buoni. Meno di così....

redjenny
24-01-2012, 21:32
Si grazie Ellis, è proprio vicino da me, vorrei giusto chiamare domani per chiedere info.

baronegaia
24-01-2012, 22:13
Oddio, mi vengon tanti dubbi..la prox settimana vengono a prendere tre miciotti di un anno da sterilizzare.... Ogni volta ho sempre paura di qualche complicazione o poca cura, ma voglio vere fiducia ..

Va lentina
24-01-2012, 23:12
Il fatto é che ne ha almeno altri 30 da sterilizzare...

Ma questi 30 sono randagi? Come hanno fatto a crescere in modo così esponenziale? Mi spiace davvero tanto. La mia associazione opera solo con veterinari privati. Mi spiace dirlo ma da me l'asl usa materiali vetusti e le norme igienico sanitarie sono quel che sono. La cosa mi fa incaxxare alquanto. Non perché è un randagio e tu mi offri un servizio gratuito, deve significare poco riguardo nei confronti dell'animale.

perlina21
25-01-2012, 09:53
Ragazze, nono vi allarmate troppo....considerate anche una cosa.....alla asl si sterilizzano centinaia di gatti, a volte decine in una mattina, quindi il rischio che qualcosa vada storto, è in proporzione più alto rispetto al vet privato, e può capitare che su tanti, uno non ce la faccia.....per quanto possa dispiacere, è statistica...
Le sterilizzazioni delle asl sono fondamentali per chi ha colonie e cura i randagi, senza sarebbe davvero una tragedia!!
A volte si deve scegòiere il male minore, e quando i gatti sono davvero tanti, come la tua amica, bisogna per forza trovare un compromesso, e la asl è la migliore soluzione!!

Condoleeza
25-01-2012, 10:00
spesso i vet Asl usano anestesie preistoriche...
di solito sono anziani, laureati secoli fa e non aggiornati :(

DonPepeDeVega
25-01-2012, 12:10
Ragazze, nono vi allarmate troppo....considerate anche una cosa.....alla asl si sterilizzano centinaia di gatti, a volte decine in una mattina, quindi il rischio che qualcosa vada storto, è in proporzione più alto rispetto al vet privato, e può capitare che su tanti, uno non ce la faccia.....per quanto possa dispiacere, è statistica...
Le sterilizzazioni delle asl sono fondamentali per chi ha colonie e cura i randagi, senza sarebbe davvero una tragedia!!
A volte si deve scegòiere il male minore, e quando i gatti sono davvero tanti, come la tua amica, bisogna per forza trovare un compromesso, e la asl è la migliore soluzione!!

.. giusto.. :)

redjenny
25-01-2012, 17:07
La mia amica, che tra l'altro è anche utente di questo forum, ha perso un po' il controllo delle nascite, e per questo si ritrova con tutti questi gatti ... per vari motivi personali, familiari, ma ormai la situazione è questa e si dovrà risolvere in qualche modo.
Capisco benissimo il tuo discorso, Perlina, a quanto pare lei è stata un esempio dell'alto rischio di mortalità quando si finisce sotto i ferri dei vet della Asl :( e non vuole assolutamente continuare a portare gli altri mici lì, ha paura e si sente in colpa nei confronti del suo Bud, vorrebbe più garanzie.
In effetti un conto è che un micio muoia nonostante il monitoraggio del vet nel post operazione e un altro conto è che muoia per mancanza di controlli...
Non so se Jo ci vorrà ripensare riguardo alla Asl, io intanto stasera passerò all'A.S.T.A. per prendere un po' di informazioni.

Prem-Kala
26-01-2012, 17:34
continuiamo nella discussione segnalata sotto
http://www.micimiao.net/forum/showthread.php?t=101921