PDA

Visualizza Versione Completa : Malattie e trasmissione gatto-uomo / uomo-gatto


psiche
27-03-2011, 21:46
Ari-ciao a tutte/i! Sto postando un bel po' di domande, me ne scuso, ma sono mesi che mi pongo mille domande, e finalmente ho qualcuno esperto come voi che può aiutarmi a trovare delle risposte e ne approfitto :o
Volevo proporre un post (magari poi si potrebbe riassumere in un unica paginata in modo che sia facile da consultare, un vademecum) in cui si elenchino quali malattie possono essere trasmesse dal nostro micio a noi e viceversa. Lo chiedo per 2 motivi: primo, io sono spesso malata, col sistema immunitario che mi ritrovo, e ho sempre paura di poter attaccare qualcosa al mio gatto...e la paura cresce in proporzione alla gravità della malattia; secondo, io ho un rapporto molto "fisico" col mio gatto...ce l'ho spesso in braccio (contro ogni sua volontà), e me lo sbaciucchio in continuazione (pure sulla bocca, ahimè, ma se lui si gira per azzannarmi è inevitabile!)...lui d'altro canto di notte a volte mi viene a trovare a letto e mi lecca anche sulla bocca...quindi ogni tanto mi viene un attimo la paura che lui possa avere qualche malattia che non so, e attaccarmela.
Quindi, mi piacerebbe sapere (visto che spesso in internet non trovo le risposte) le varie malattie del gatto e quali sono trasmissibili a noi umani e quali no; e viceversa quali malattie possiamo attaccare noi ai nostri pelosetti.
Spero nel vostro aiuto! :)

dakini
28-03-2011, 00:32
Per quanto ne so, sono trasmissibili la clamidia e le micosi.

Pupa
28-03-2011, 11:06
sono trasmissibili anche le parassitosi intestinali (per questo io svermino almeno
1 volta l'anno tutti i miei mici) oltre a quelle esterne (pidocchi e pulci)
la toxoplasmosi e la rabbia sono un'eventualità possibile ma non frequente..
poi non so, credo non ci sia molto altro..
più pericolosi sono i cani, che a questo aggiungono Cimurro e Leptospirosi
se il cane non è vaccinato.
Diciamo che se l'animale è vaccinato e fa la profilassi regolare per parassiti esterni/interni,
le possibilità di contagio sono molto rare,
ma eviterei di farmi leccare in bocca (io sul naso e guancia, poi mi lavo)
e di far leccare loro nei nostri piatti/posate...

Pupa
28-03-2011, 11:15
ps.aggiungo la Malattia di Lyme,
anche se il responsabile è la zecca, di solito la zecca passa da loro a noi..
e la calicivirosi,
che però non sono certa se il gatto la trasmetta all'uomo, o se l'uomo si contagia
di una forma diversa..

forse Perlina può fare un elenco preciso delle zoonosi
che riguardano gatti e cani.

Condoleeza
28-03-2011, 11:23
Pupa, per piacere, stai dicendo cose allarmiste e sbagliate!
Ti prego, non fare confusione.

Amelie57
28-03-2011, 11:41
Che la malattia di Lyme fosse trasmissibile da qualcuno che non sia una zecca, risulta quanto mai nuovo anche a me! La calicivirosi poi é tipica del gatto, che io sappia. ll cimurro, ma quando mai...

perlina21
28-03-2011, 12:04
Pupa, il CIMURRO NON E'ASSOLUTAMENTE TRASMISSIBILE ALL' UOMO!!!
La Lyme si trasmette solo tramite puntura di zecca infetta.
Idem la Leishmaniosi, che si trasmette solo col morso del flebotomo infetto.
Anche il calicivirus del gatto non è trasmissibile all' uomo, invece con la clamidia qualche rischio si ha.
E' vero per quanto riguarda micosi , che il gatto può trasmettere abbastanza facilmente, e parassiti intestinali, toxoplasmosi rabbia, ma queste ultime sono evenienze davvero rarissime, soprattutto perchè è scontato che per poter trasmettere determinate malattie, l'animale deve prima averle!!

Nemesi_74
28-03-2011, 12:07
E' vero per quanto riguarda micosi , che il gatto può trasmettere abbastanza facilmente, e parassiti intestinali, toxoplasmosi rabbia, ma queste ultime sono evenienze davvero rarissime, soprattutto perchè è scontato che per poter trasmettere determinate malattie, l'animale deve prima averle!!

Aggiungo che i gatti che vivono in casa e mangiano cibo industriale o comunque scottato non corrono il rischio di contrarre la toxoplasmosi. Mia sorella l'ha avuta da piccola e non aveva contatti con gatti. Mi guarderei molto di più dalle insalate lavate male.

perlina21
28-03-2011, 12:10
Ah, certo, Chiara, questo è logico....ripeto la toxoplasmosi può essere trasmessa dal gatto, se è infetto in fase acuta e se la persona mangia le sue feci dopo cinque giorni che le ha fatte!!!
Eventualità quasi impossibile!!
Io ho fatto le "migliori schifezze" con i gatti e sono negativa!!!

stellarpie
28-03-2011, 12:12
Ah, certo, Chiara, questo è logico....ripeto la toxoplasmosi può essere trasmessa dal gatto, se è infetto in fase acuta e se la persona mangia le sue feci dopo cinque giorni che le ha fatte!!!
Eventualità quasi impossibile!!
Io ho fatto le "migliori schifezze" con i gatti e sono negativa!!!

io l'ho presa la toxoplasmosi pur non avendo all'epoca il gatto in casa...frequentavo solo molto spesso la casa di un'amica con due gatti...ma non so se l'ho presa li o da qualche altra parte!

Mirjam
28-03-2011, 12:12
Vi prego di editare il messaggio di Pupa con le informazioni corrette, c'è chi non legge tutto e c'è già fin troppo allarmismo in giro sulle malattie trasmesse dagli animali.
Anche per i vermi, mi risulta che per la tenia ad esempio dovremmo mangiare una pulce per prenderla...

perlina21
28-03-2011, 12:13
Si, Sara, è come dici!!!
Forse l'unica cosa davvero trasmissibile fra animali e uomo è la micosi, che può essere trasmesa dal gatto all' uomo, e viceversa!!

Mirjam
28-03-2011, 12:14
io l'ho presa la toxoplasmosi pur non avendo all'epoca il gatto in casa...frequentavo solo molto spesso la casa di un'amica con due gatti...ma non so se l'ho presa li o da qualche altra parte!

Visto che non penso tu sia solita mangiare feci stagionate di gatto, direi che l'hai presa mangiando verdure mal lavate (ad esempio quelle carissime insalate in busta dei supermarket), o carne poco cotta. :D

Condoleeza
28-03-2011, 12:15
la toxoplasmosi si prende da
1) carne cruda o poco cotta, salumi crudi
2) insalate sporche di terra
3) giardinaggio, mani sporche di terra
Per prenderla da un gatto, è necessario mangiare le feci di un gatto ammalato.
E deve essere un gatto ammalato proprio in quel periodo.

Io vivo coi gatti da 50 anni, ci dormo, mi mangiano nel piatto, ecc ecc e non ho mai preso la toxoplasmosi, ho il toxo test negativo.

Condoleeza
28-03-2011, 12:19
micosi:
per quanto riguarda le micosi, c'è il rischio di trasmissibilità (rischio, non automatica trasmissione).
Ma se il gatto vive in casa, è l'umano che le attacca al gatto, e non viceversa.
Le micosi, al giorno d'oggi, si prendono soprattutto in palestra e in piscina.

Mirjam
28-03-2011, 12:22
Aggiungo che quella di prendere la micosi è appunto una possibilità non una certezza.
Personalmente non l'ho mai contratta se non da bambina, da allora in poi nonostante abbia sbaciucchiato e dormito con tutti i gatti micotici di questo mondo non ho mai avuto problemi.
Più del 70% degli esseri umani ha spore di micosi sulla pelle, ma solo una piccolissima percentuale la manifesta. Dipende dalle difese immunitarie.

perlina21
28-03-2011, 12:22
Io parto sempre dal presupposto di un animale MALATO.
Un animale sano non trasmette ASSOLUTAMENTE NESSUNISSIMA MALATTIA!!!

Condoleeza
28-03-2011, 12:24
Scriveva Ambroise Paré (1510 – 1590), a proposito di veleni:
"il gatto infetta con il suo cervello, lo sguardo, il pelo e l’alito". Anche da lontano!
Non solo, diceva pure che è sufficiente guardare un gatto per sentirsi male.
Sono vecchie superstizioni di quando non si conoscevano le cause delle malattie e bisognava trovare un "capro espiatorio". E il gatto è l'ideale da accusare, il "gatto espiatorio".

stellarpie
28-03-2011, 12:29
la toxoplasmosi si prende da
1) carne cruda o poco cotta, salumi crudi
2) insalate sporche di terra
3) giardinaggio, mani sporche di terra
Per prenderla da un gatto, è necessario mangiare le feci di un gatto ammalato.
E deve essere un gatto ammalato proprio in quel periodo.

Io vivo coi gatti da 50 anni, ci dormo, mi mangiano nel piatto, ecc ecc e non ho mai preso la toxoplasmosi, ho il toxo test negativo.

si si giusto infatti io ho detto che non sono sicura della trasmissione...solo cue poco dopo si era ammalata anche la mia amica e allora ho pensato potesse essere quello!!! fra l'altro io ho avuto complicanza per la toxoplsmosi serie (l'unica sfigata che l'ha fatta cosi di solito nemmeno ci si accorge di averla)...comunque certo non do la colpa al gatto chissà che era successo!!! magari la colpa è anche della mia amica che potrebbe non essersi lavata accuratamnete le mani...non so!!! oppure ho semplicemente mangiato un prosciutto crudo..va a sapere!!!

psiche
28-03-2011, 12:42
Io parto sempre dal presupposto di un animale MALATO.
Un animale sano non trasmette ASSOLUTAMENTE NESSUNISSIMA MALATTIA!!!
:confused::confused: Beh...questa cosa mi pare abbastanza ovvia...!!!! :)

Comunque grazie delle vostre risposte...mi sto facendo un'idea...perchè appena adottato il micio, avevo chiesto alla mia vet, ma le avevo chiesto solo cosa potevo trasmettere io a lui (e lei ci è rimasta un po' di stucco, e dopo un attimo di silenzio mi fa "che strana domanda, di solito tutti mi chiedono cosa può trasmettere il gatto a noi, mai il contrario!"), e lei mi aveva risposto solo la toxo...
non vorrei mai far ammalare il mio micio, per questo volevo sapere se ci sono nostre malattie che si possono trasmettere a loro, per sapere se devo stargli lontana se ammalata...e poi ovviamente dovendo prendermi cura anche di me stessa, mi domandavo, visto che non l'avevo chiesto alla vet, quali malattie potesse attaccarmi lui. Ovviamante se malato.

kiwi&mirtillo
28-03-2011, 12:51
:confused::confused: Beh...questa cosa mi pare abbastanza ovvia...!!!! :)



Purtroppo non lo è per tutti!!
La precisazione è più che corretta...

Io ho sentito gente grattarsi un braccio... e pensare subito di aver preso chissachè dal gatto del vicino!?

I miei mici hanno sempre dormito e mangiato con me (sono una di quelle che non ha alcun potere educativo... e gli lascia fare ciò che vogliono, anche leccarmi il piatto se capita!).. e non ho mai preso niente... ma vallo a spiegare a chi porta un gatto in gattile appena si scopre incinta! :mad:

Condoleeza
28-03-2011, 13:00
il problema molto spesso sono i medici e i ginecologi in particolare...
:(
demonizzano il gatto come nel '600

Mirjam
28-03-2011, 13:04
Una volta chiesi a tre medici, ad una laureata in biologia ricercatrice di genetica ed a un ginecologo info su cosa dovesse fare una donna incinta che avesse un micio, proprio per sentire cosa avrebbero detto, inventando una zia con questo problema.
Tutti, nessuno escluso mi dissero che avrebbe dovuto darlo via, che nessun accorgimento avrebbe potuto darle sicurezza di non ammalarsi.
E quando obiettavo con la storia dell'ingestione delle feci vecchie di cinque giorni sai cosa dicevano? "Sì ma se il gatto fa cacca, resta sporco, si siede su una sedia e la sporca, tu la tocchi e poi ti mangi un panino???"
Fantascienza medica, proprio.

kiwi&mirtillo
28-03-2011, 13:06
Tutti, nessuno escluso mi dissero che avrebbe dovuto darlo via.

mio dio

kiwi&mirtillo
28-03-2011, 13:07
"Sì ma se il gatto fa cacca, resta sporco, si siede su una sedia e la sporca, tu la tocchi e poi ti mangi un panino???"


:rolleyes::rolleyes::rolleyes: eccccheccos'è!??!?!?!
"final destination miciosa" !?!? :rolleyes::rolleyes:

Mirjam
28-03-2011, 13:11
:rolleyes::rolleyes::rolleyes: eccccheccos'è!??!?!?!
"final destination miciosa" !?!? :rolleyes::rolleyes:

Ahahahaha, esatto!
Ma poi a parte questo, dubito che se anche succedessero tutte queste cose, la minuscola quantità di feci che si trasmette dal sedere del gatto alla sedia, poi dalla sedia alle tue mani, dalle tue mani al panino e dal tuo panino a te sia in grado di infettarti alcunchè, nemmeno l'ebola è così potente.

Condoleeza
28-03-2011, 13:19
OT: io invece sono un po' preoccupata dalle malattie trasmesse dagli esseri umani.
A Milano ci sono parecchi casi di tubercolosi, il mese scorso decine di casi anche in una grande scuola elementare e media; un paio di anni fa in un supermercato ecc ecc.
:(

Pupa
28-03-2011, 13:28
Pupa, il CIMURRO NON E'ASSOLUTAMENTE TRASMISSIBILE ALL' UOMO!!!
Ah, va bene, meglio.., non volevo fare terrorismo,
ho detto che non ne ero sicura..
io credevo che il Cimurro colpisse anche l'uomo..

La Lyme si trasmette solo tramite puntura di zecca infetta.
Idem la Leishmaniosi, che si trasmette solo col morso del flebotomo infetto.

Beh, si certo che sia la zecca che il flebotomo devono essere infetti,
però i veterinari ci dicevano, quando avevamo un cane con la Leishmania, che sebbene non frequentissima, era possibile la trasmissione di queste malattie se un flebotomo succhiava dal nostro cane(infetto) e poi pungesse noi, idem per la zecca.

laura
28-03-2011, 13:46
a proposito: http://www.ilquotidianoitaliano.it/salute/2011/03/news/igiene-baciare-il-cane-o-il-gatto-non-e-rischioso-per-la-salute-66885.html

Pupa
28-03-2011, 13:54
oh beh..adesso state esagerando voi..

da qui a fare terrorismo, a minimizzare eccessivamnete
i possibili contagi ce ne passa---

scusate, ma se leggete bene, ho anche detto
"la toxoplasmosi e la rabbia sono un'eventualità possibile ma non frequente.."
e
"Diciamo che se l'animale è vaccinato e fa la profilassi regolare per parassiti esterni/interni,
le possibilità di contagio sono comunque molto rare"

"eviterei di farmi leccare in bocca(..)
e di far leccare loro nei nostri piatti/posate..."

perchè cani e gatti si leccano il culetto, e dopo ci facciamo leccare noi
..quindi non è affatto così assurdo che dopo possano contaggiare toxoplasmosi
e altro..(ovvio che se sono sani non contaggiano nessuno, mi sembra davvero paradossale)

Condoleeza
28-03-2011, 14:03
@Pupa, sui gatti (e sui cani) ci sono paure irrazionali che nella società moderna vengono chiamate con nomi "scientifici", zoonosi ecc.
Ma bisogna valutare il contesto, l'ambiente dove vive l'animale, cosa mangia ecc.
Sulla toxoplasmosi, ci sono decine di ricerche e i mezzi di trasmissione sono quelli che abbiamo già scritto. Certo, ci può essere una possibilità su un milione del gatto con il culetto sporco -gatto che deve essere malato, però- che si siede sul tuo tavolo e lo sporca e tu non pulisci (!) e ci appoggi la mano e poi te la metti in bocca.
Ma allora sai quanti residui fecali umani ci sono sui carrelli del supermercato?
E quanta TBC puoi prendere sull'autobus?
E quanti batteri ci sono sulle maniglie delle porte degli uffici?
E così via.
Bisogna avere dei criteri di analisi delle situazioni.

LaGattara
28-03-2011, 14:09
Riporto quanto mi ha scritto, qualche mese fa, una mia amica veterinaria (molto in gamba, peccato che lavora all'estero...) circa la toxo:

"Innanzitutto il gatto per eliminare Toxoplasma con le feci, deve esserselo anche preso. E gia' tale cosa non e' garantita. Inoltre e' rara la toxoplasmosi negli adulti, di solito si tratta di cuccioli. Ma anche in tal caso, l'eliminazione di Toxoplasma dura 2-3 settimane, non di piu', quindi scordati di dover pulire la lettiera coi guanti per tutta la vita. Anzi, scordati proprio di dover usare i guanti: infatti Toxoplasma ha bisogno di un periodo di "maturazione" nelle feci emesse dal gatto (almeno 2 giorni) per diventare potenzialmente infettivo per l'uomo, quindi togliendo le feci giornalmente non si corre NESSUN pericolo. Ho un articolo americano recente che parla di uno studio proprio su Toxoplasma: innanzitutto un'altissima % della popolazione mondiale ha avuto contatto con Toxoplasma sviluppando immunita' (nelle persone sane non da' alcuna malattia!!) e la probabilita' di contatto con Toxoplasma piu' alta si ha CUCINANDO CARNI e FACENDO GIARDINAGGIO e NON con il contatto col gatto o le sue feci. Pure il mio ginecologo mi aveva chiesto questo articolo perche' c'e' pieno di medici ignoranti che credono che una donna incinta non debba avere contatto coi gatti. BALLE!! TUTTE CA@@ATE! Te lo dice una che i parassiti se li e' studiati per 3 anni dopo la laurea. "

Onestamente con tutta la schifezza che c'è sui bus e treni che predno quotidianamente non mi vado a preoccupare dei bacini della mia gatta!! :o

babaferu
28-03-2011, 14:12
Una volta chiesi a tre medici, ad una laureata in biologia ricercatrice di genetica ed a un ginecologo info su cosa dovesse fare una donna incinta che avesse un micio, proprio per sentire cosa avrebbero detto, inventando una zia con questo problema.
Tutti, nessuno escluso mi dissero che avrebbe dovuto darlo via, che nessun accorgimento avrebbe potuto darle sicurezza di non ammalarsi.
E quando obiettavo con la storia dell'ingestione delle feci vecchie di cinque giorni sai cosa dicevano? "Sì ma se il gatto fa cacca, resta sporco, si siede su una sedia e la sporca, tu la tocchi e poi ti mangi un panino???"
Fantascienza medica, proprio.

ma poi, la prima cosa da fare, è testare la donna ha gli anticorpi, molte di noi li hanno!
io quando sarò in gravidanza potrò star ben tranquilla..... ce li ho, devo averla presa nel passato!

un bacio grande, ba

kiwi&mirtillo
28-03-2011, 14:12
E quanti batteri ci sono sulle maniglie delle porte degli uffici?


Tempo fa, ma non ricordo più dove, avevo letto uno studio della 626 che dichiarava che la cosa più sporca in assoluto all'interno di un ufficio e potenzialmente più rischiosa per la salute.. è la TASTIERA! Analisi di laboratorio, fatte su diversi campioni, evidenziavano la frequentissima presenza di residui fecali (perchè la gente non si lava le mani dopo i bisogni!!!!!!!!!!!!!!) :dead::dead::dead:

Io mi ero presa la salmonella in quel periodo (credo dal bar dove mangiAVO) e non ti dico che orrore nello scoprire anche questo :shy:

psiche
28-03-2011, 15:50
a proposito: http://www.ilquotidianoitaliano.it/salute/2011/03/news/igiene-baciare-il-cane-o-il-gatto-non-e-rischioso-per-la-salute-66885.html

quanto mi piace questo articolo!!!! :256:

Amelie57
28-03-2011, 16:19
Tempo fa, ma non ricordo più dove, avevo letto uno studio della 626 che dichiarava che la cosa più sporca in assoluto all'interno di un ufficio e potenzialmente più rischiosa per la salute.. è la TASTIERA! Analisi di laboratorio, fatte su diversi campioni, evidenziavano la frequentissima presenza di residui fecali (perchè la gente non si lava le mani dopo i bisogni!!!!!!!!!!!!!!)
Sì, questo anch'io l'avevo letto con orrore. Del resto, in fatto di igiene umana ho avuto modo di sperimentare quanto essa sia scarsa ad ottobre, quando sono stata ricoverata per 4 giorni nella divisione di oculistica dell'ospedale per un intervento. Ero situata in una posizione dalla quale vedevo (quanto bastava, sia pur con un occhio bendato), oltre alle mie compagne di stanza, anche l'entrata dei bagni sia delle donne che degli uomini, sistemati in due stanze site lungo lo steso corridoio; ebbene vi posso garantire che non ho visto nessuno lavarsi i denti, veri o finti che fossero, nè dopo i pasti nè alla sera; al mattino non posso dire perché spero che sciacquandosi la faccia a qualcuno sia venuta quest'idea, ma dopo i pasti ero la sola che si recava in bagno munita di spazzolino, dentifricio e filo interdentale (del quale sono un po' fanatica). Se tanto mi da tanto...figuriamoci il resto:dead:. E poi volete non sbaciucchiare un micio?

Pupa
29-03-2011, 07:02
Ma bisogna valutare il contesto, l'ambiente dove vive l'animale, cosa mangia ecc.
Sulla toxoplasmosi, ci sono decine di ricerche e i mezzi di trasmissione sono quelli che abbiamo già scritto. Certo, ci può essere una possibilità su un milione del gatto con il culetto sporco -gatto che deve essere malato, però- che si siede sul tuo tavolo e lo sporca e tu non pulisci (!) e ci appoggi la mano e poi te la metti in bocca.
Ma allora sai quanti residui fecali umani ci sono sui carrelli del supermercato?
E quanta TBC puoi prendere sull'autobus?
E quanti batteri ci sono sulle maniglie delle porte degli uffici?
E così via.
Bisogna avere dei criteri di analisi delle situazioni.

Ti do pienamente ragione,
e infatti anche io sono inorridita nello scoprire quante schifezze patogene
si poccono trovare nei posti pubblici, carrelli del supermerzato, autobus ect..
infatti io ho un pò il terrore nel toccare le cose pubbliche,
e ho sempre gel amuchina in borsa, e al supermercato giro sempre con i guanti
da frutta usa e getta anche negli altri reparti...

Non voglio mica scoraggiare le persone dal prendere cani e gatti in casa,
io li ho sempre avuti, nonostante anche problemini medici..( dermatiti, micosi e orticarie curando i randagi me le sono prese eccome, eh..)

Volevo solo dire che le zoonosi esistono, e non è così impossibile prenderle,
bisogna pertanto vaccinarli e seguire tutte le profilassi per il controllo delle
malattie e dei vari parassiti, e magari evitare di farci leccare in bocca o nei nostri piatti,
lavarci bene dopo la pulizia lettiere ect..ect..,
tutto qui.
Sto parlando di semplici regole di igiene nella convivenza,;)
non so proprio cosa ho detto di così terribile da chiedere che venissero censurate!!
Se poi uno sbaglia qualcosa, come il Cimurro(che mi sembrava esistesse anche la forma umana)semplicemente ci si corregge a vicenda..

rag
29-03-2011, 10:54
Non so se è già stato scritto, chiedo scusa in tal caso se mi fosse sfuggito, ma va ricordato anche che il gatto, qualora positivo alla toxo, elimina una sola volta le oocisti nella sua vita per circa due settimane dopodichè si immunizza e quindi il rischio di contagio per l'uomo si azzera.

Condoleeza
29-03-2011, 11:12
@Pupa, non puoi aver presa l'orticaria dai gatti! non è trasmissibile
Se invece prendi facilmente le micosi (funghi), è anche perché hai un sistema immunitario debole. (Anche perché tu mangi troppo poco!).Io ho avuto in casa molti gatti con le micosi, non l'ho mai presa.

Supermercati ecc: non uso i guanti, mi lavo le mani quando entro in casa e prima di mangiare.
Non ti preoccupare troppo, ciao :)

perlina21
29-03-2011, 11:16
Bravo, rag, ottima precisazione!! Forse in questo post non c'era scritto, ma in giro nel forum ce un altro post aperto ieri, che parla proprio di toxo!
Pupa, non preoccuparti, nessuna accusa o censura, tu hai scritto quello che credevi e sei pronta al confronto e ad imparare, cosa importartissima, quindi stai super tranquilla che è una cosa solo da apprezzare!!
Credevi che il cimurro si trasmettesse all' uomo perchè il virus della malattia è un "Morbillivirus" e appartiene alla stessa fasmiglia del virus del morbillo umano, ma ASSOLUTAMENTE non si trasmette all'uomo!!!

Mirjam
29-03-2011, 11:58
non so proprio cosa ho detto di così terribile da chiedere che venissero censurate!!
Se poi uno sbaglia qualcosa, come il Cimurro(che mi sembrava esistesse anche la forma umana)semplicemente ci si corregge a vicenda..

Sono stata io a chidere che venissero cnsurate.
E' una questione molto delicata, è vero che ci si corregge a vicenda, Pupa, ma esistono molte persone che leggono in modo superficiale e senza arrivare fino alla fine del topic, sarebbe meglio che informazioni sbagliate di questo genere non passassero in alcun modo.

Tusi
29-03-2011, 12:25
la toxoplasmosi si prende da
1) carne cruda o poco cotta, salumi crudi
2) insalate sporche di terra
3) giardinaggio, mani sporche di terra
Per prenderla da un gatto, è necessario mangiare le feci di un gatto ammalato.
E deve essere un gatto ammalato proprio in quel periodo.

Io vivo coi gatti da 50 anni, ci dormo, mi mangiano nel piatto, ecc ecc e non ho mai preso la toxoplasmosi, ho il toxo test negativo.

Confermo!!
Maneggio wc di gatti da quando ero bambina...
Quando aspettavo il primo figlio e mi documentai sulla toxo mi dissi che SICURAMENTE l'avevo già fatta e sarei risultata positiva al test e invece con stupore NIENTE, non l'avevo mai fatta.
All'epoca cambiai casa e andai ad abitare in una casa con giardino, così cominciai a mangiare l'insalata dell'orto e a fare giardinaggio... nel frattempo quando il mio primo bimbo aveva 19 mesi restai nuovamente incinta ed indovinate un po'??? Questa volta risultavo positiva al toxotest!!!
I miei adorati mici non c'entravano per niente!:)

Pupa
29-03-2011, 13:48
@Pupa, non puoi aver presa l'orticaria dai gatti! non è trasmissibile


Ahahah..no, non come le micosi certo,:o

l'orticaria mi è venuta come una reazione alla puntura di pulci..
mi è capitato diverse volte..,
Se hanno pulci e prendendoli in braccio mi pungono, anche senza accorgemene,
mi scatenano subito la reazione.
La scorsa estate mi sono ritrovata un pulce incastrata nell'elastico dei pantaloni,
e aveva già punto, purtroppo(c'erano le punture rosse sulla pancia)..
per un paio di settimane ho avuto l'orticaria su tutto il tronco..:(
un'altra volta su tutte le gambe..
un prurito da matti..

tulipe
29-03-2011, 14:08
io ho avuto a che fare un bel pò di cani e gatti pulciosi... e mai mi hanno punto! prima che una pulce punga l'uomo deve non trovare nessun nutrimento dall'animale!!!!!!

redjenny
29-03-2011, 15:40
Se non l'avete già scritto (e magari mi è sfuggito) il motivo per cui si collega il gatto alla toxoplasmosi dipende dal fatto che i gatti fanno i bisogni nel terreno e quindi 'potenzialmente' tutti i prodotti della terra potrebbero essere infettati dalla toxo, e ciò potrebbe essere pericoloso per una donna incinta. Ma non è una cosa su cui fare troppi allarmismi, visto che per vari motivi una donna incinta dovrebbe lavare bene bene le verdure crude e cercare di evitare carne cruda, pesce crudo, insaccati, ecc.
Ma c'è anche da specificare che i nostri gatti casalinghi, se non diamo loro carne cruda o non mangiano uccellini o lucertoline o altri animaletti, ma diamo solo cibi industriali, è praticamente impossibile anche che producano feci infette. Magari il discorso potrebbe cambiare, di poco, se i mici vivono anche all'esterno, ma anche lì ci sono tanti accorgimenti per evitare contagi.
Diciamocela tutta, se si tengono più che bene in salute i nostri mici, tutte queste cose si possono evitare, ma possiamo anche evitare di farci tante paranoie inutili ;)
Se prendiamo la micosi (ed io ho preso la tigna per due estati di seguito, da bambina, da gattini liberi in campagna), non è affatto grave, ci curiamo noi e curiamo loro, se siamo incinte possiamo usare dei piccoli accorgimenti, se abbiamo bambini idem, ma senza impaurirci no? :)