Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Richieste di aiuto generiche

Richieste di aiuto generiche Inserite qui le vostre richieste d'aiuto o aiutate chi si trova in difficoltà con i propri gatti

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 17-07-2017, 18:03   #11
Profilo Utente
Xiaowei
SuperModeratore
 
L'avatar di  Xiaowei
 
Utente dal: 10 2015
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 2,674
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Vergogna mai! Davvero, è un tuo diritto. Magari puoi provare a chiedere un altro parere anche a distanza? Uno dei centri di eccellenza per questa cose è la San Marco a Padova, nel mio caso il veterinario che ha in cura la gatta manda i citologici e gli istologici lì (da Roma) perché si fidano molto del loro parere. Ricordo che nel nostro caso li aveva addirittura contattati telefonicamente per chiedere un consiglio prima di fare la biopsia (che nel nostro caso era ai polmoni, su gatta di 13 anni con una situazione cronica, con alle spalle 2 citologici che più vaghi non si può)

Io se fosse il mio micio credo che spingerei per informarmi su una biopsia prima di fargli fare un'operazione in un punto così delicato...la biopsia in confronto è davvero una scemenza, ma se può servire a fare chiarezza e a capire se ha davvero senso un'operazione, credo sia una delle poche strade percorribili

Ultima Modifica di Xiaowei; 17-07-2017 at 18:07.
Xiaowei non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 17-07-2017, 18:45   #12
Profilo Utente
maryhel
Gatto
 
Utente dal: 12 2010
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 565
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Quote:
Originariamente inviato da Xiaowei Visualizza Messaggio
Vergogna mai! Davvero, è un tuo diritto. Magari puoi provare a chiedere un altro parere anche a distanza? Uno dei centri di eccellenza per questa cose è la San Marco a Padova, nel mio caso il veterinario che ha in cura la gatta manda i citologici e gli istologici lì (da Roma) perché si fidano molto del loro parere. Ricordo che nel nostro caso li aveva addirittura contattati telefonicamente per chiedere un consiglio prima di fare la biopsia (che nel nostro caso era ai polmoni, su gatta di 13 anni con una situazione cronica, con alle spalle 2 citologici che più vaghi non si può)

Io se fosse il mio micio credo che spingerei per informarmi su una biopsia prima di fargli fare un'operazione in un punto così delicato...la biopsia in confronto è davvero una scemenza, ma se può servire a fare chiarezza e a capire se ha davvero senso un'operazione, credo sia una delle poche strade percorribili
non è che è pericoloso fare un istologico in un nodulo? forse ho un ricordo sbagliato ma non è che, se fosse tumore, si rischia di farlo andare in circolo? oppure me lo sono inventata? ho questo ricordo, magari sbagliato..

comunque il tuo ragionamento non fa una piega.. l'unica cosa che mi mette fretta è che a settembre nel palazzo dove abitano ci saranno dei lavori particolarmente rumorosi e non mi sento di far operare un mio gatto e portarlo a casa con quel rumore infernale..
maryhel non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 17-07-2017, 21:49   #13
Profilo Utente
Malinka
Gattone
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Paese: NW Italia
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 1,137
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Senza la possibilità di osservare il nodulo dal vivo e valutarlo al tatto, è impossibile fare delle ipotesi attendibili, che poi naturalmente dovrebbero essere confermate o smentite procedendo ad un esame istologico; non capisco perché i veterinari si siano limitati al citologico, quando è risaputo che ha dei limiti niente affatto trascurabili.

Se ci riesci, puoi mettere una foto?
Non è che si possa fare una diagnosi, ma poterlo vedere aiuterebbe (forse) a capire qualcosina in più.
Di che colore è?
Subisce variazioni di colore?
Di che consistenza? (duro, morbido, gommoso...)
E' normalmente rivestito di pelo o è alopecico?
La superficie è ruvida, liscia o granulosa?
Si è mai ulcerato?
Il gatto ha prurito, cerca regolamente di grattarlo?
Se cerchi di prenderlo fra le dita, sembra saldamente attaccato alla testa, oppure hai l'impressione di riuscire quasi a infilarci sotto le dita, come se fosse possibile spostarlo, come fosse una pallina isolata e mobile che sta sotto la pelle?

I veterinari hanno escluso che possa trattarsi di una semplice cisti follicolare, che darebbe comunque un certo grado di flogosi?

Concordo con Xiaowei, quando dice che prima di pensare all'intervento chirurgico è indispensabile procedere all'esame istologico.

La mia Susy aveva un nodulo blu scuro senza pelo in cima alla testa, verso l'orecchio destro, delle dimensioni di circa 1/2 centimetro, di consistenza abbastanza morbida, che a volte si ingrandiva un po' e poi tornava delle dimensioni originali; quando si è formato lei aveva già 20 anni.
Non ho notato che le desse prurito, solo raramente le è capitato di grattarlo, ma non so se fosse il nodulo a causare il prurito, ma semplicemente le prudesse la testa.
L'avevo fatta vedere dal veterinario, che non ha saputo dire cosa fosse, così su due piedi aveva ipotizzato una cisti; non le ho mai fatto fare alcun esame, il nodulo è rimasto lì fino al giorno in cui Susy è morta, 5 anni dopo, all'età di 25 anni compiuti.


Balla coi gatti......Marino Milla Remì Valerio Viola Yuri
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 17-07-2017, 22:40   #14
Profilo Utente
maryhel
Gatto
 
Utente dal: 12 2010
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 565
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Quote:
Originariamente inviato da Malinka Visualizza Messaggio
Senza la possibilità di osservare il nodulo dal vivo e valutarlo al tatto, è impossibile fare delle ipotesi attendibili, che poi naturalmente dovrebbero essere confermate o smentite procedendo ad un esame istologico; non capisco perché i veterinari si siano limitati al citologico, quando è risaputo che ha dei limiti niente affatto trascurabili.

Se ci riesci, puoi mettere una foto?
Non è che si possa fare una diagnosi, ma poterlo vedere aiuterebbe (forse) a capire qualcosina in più.
Di che colore è?
Subisce variazioni di colore?
Di che consistenza? (duro, morbido, gommoso...)
E' normalmente rivestito di pelo o è alopecico?
La superficie è ruvida, liscia o granulosa?
Si è mai ulcerato?
Il gatto ha prurito, cerca regolamente di grattarlo?
Se cerchi di prenderlo fra le dita, sembra saldamente attaccato alla testa, oppure hai l'impressione di riuscire quasi a infilarci sotto le dita, come se fosse possibile spostarlo, come fosse una pallina isolata e mobile che sta sotto la pelle?

I veterinari hanno escluso che possa trattarsi di una semplice cisti follicolare, che darebbe comunque un certo grado di flogosi?

Concordo con Xiaowei, quando dice che prima di pensare all'intervento chirurgico è indispensabile procedere all'esame istologico.

La mia Susy aveva un nodulo blu scuro senza pelo in cima alla testa, verso l'orecchio destro, delle dimensioni di circa 1/2 centimetro, di consistenza abbastanza morbida, che a volte si ingrandiva un po' e poi tornava delle dimensioni originali; quando si è formato lei aveva già 20 anni.
Non ho notato che le desse prurito, solo raramente le è capitato di grattarlo, ma non so se fosse il nodulo a causare il prurito, ma semplicemente le prudesse la testa.
L'avevo fatta vedere dal veterinario, che non ha saputo dire cosa fosse, così su due piedi aveva ipotizzato una cisti; non le ho mai fatto fare alcun esame, il nodulo è rimasto lì fino al giorno in cui Susy è morta, 5 anni dopo, all'età di 25 anni compiuti.
grazie mille a tutte, a me hanno detto che l'istologico lo vogliono fare dopo l'intervento..

comunque cerco di rispondere a tutte le domande:
- il colore è quello della sua pelle, ma a volte è più rosa/rosso, una puntina però non tutto il nodulo; infine da poco se lo deve essere grattato per la rpima volta per cui ha come una feritina divenuta crosticina.
- variazioni di colore non proprio variazioni ma tende da rosa al rosa più acceso talvolta: scusami so che non è preciso ma appena metto una foto vi faccio vedere cosa intendo;
- la consistenza è di una pallina ben definita non dura ma nemmeno morbida, diciamo una via di mezzo.
-è rivestito dal pelo;
-la superficie è liscia;
- in che senso dici "ulcerato"?l'unica cosa che ho notato è che da poco sembra essersi grattato e si è formata tipo una feritina e il nodulo si è sgonfiato..
-io non ho notato che cerca spesso di grattarlo ma ho notato che ultimamente sembra infastidito quando cerco di toccarlo (forse a volte l'ho toccato troppo spesso) poi per la prima volta da poco sembra esserselo grattato..
- si è una pallina isolata che riesci a toccare per intero e potresti metterci un dito sotto,per quanto alla fine pelle in quel punto ce n'è poca..

la veterinaria di stamattina dice che secondo lei è una ciste ( a sentimento) ma io devo dire che ho una gatta anziana piena di cisti cheratiniche ma sono diverse da questa, sono un po piu "gommose" , un po piu superficiali, a volte hanno perso della sostanza biancastra/grigiastra mentre quella del micio in questione non ha mai perso sostanza anche perchè, quando a seguito del primo citologico se la "spremevi" usciva liquido acquoso (parlo di piu di 2 anni fa).

ora per precisione vi scrivo i referti del citologico:
1-neoformazione a carattere miliare nella regione della nuca sottocutanea. cute integra.campione ematico caratterizzato dalla presenza di neutrofili degenerati e non, macrofagi e linfociti. flogosi piogranulomatosa. (2015)

2-nodulo di circa 1 cm nella regione collo dorsale. abbondante materiale proteinaceo e rifrangente (sali di calcio), cellule infiammatorie e aggregati di cellule epiteliali a palizzata. nodulo riferibile a cisti a contenuto calcifico associato a piogranuloma e possibile neoplasia epiteliale (epitelioma).(2017) lui nonostante gli abbia chiesto l'istologico non è stato daccordo non ricordo con quale scusa ma assolutamente no..

p.s probabilmente intendeva 1 cm nel complesso, cioè tra dentro e fuori perchè quello che noi vediamo esternamente è (col metro alla mano) 4/5 mm

domani cerco di allegare foto

grazie mille davvero a tutti..
maryhel non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-07-2017, 08:27   #15
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 8,886
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

parlo a senso, non per aver avuto esperienza, per cui prendi le mie parole più come uno spunto di ragionamento che un consiglio....
ma io credo che -per come stanno le cose ora- lo toglierei.
un epitelioma -se fosse quello- erode il tessuto sotto e se mai fosse da togliere pù avanti, perchè degenera, lascerebbe un cratere sempre più grande.
se il gatto fosse più vecchietto non andrei a toccare, ma a 8 anni... ci sono possibilità che quella cisti si modifichi e vada tolta, e via via che passa il tempo potrebbe diventare più difficile.
ovviamente la cosa migliore sarebbe se si potesse approfondire ulteriormente con un istologico....

senza fretta, però. non mi farei il problema dei lavori a settembre.... puoi prenderti comunque ancora qualche mese per riflettere secondo me (anche arrivando a lavori conclusi), e verificare meglio se si può fare un istologico e quali sono le motivazioni del tuo vet in questo senso.
inoltre considera che anche io ho avuto i balconi rifatti, e non è che sono tutti i giorni a battere sul tuo balcone.... è vero che è fastidioso, ma potresti organizzarti in base ai piani o al tipo di lavori che stanno facendo, non sempre son così rumorosi (e peraltro passati i primi giorni i miei ci hanno fatto l'abitudine).

un bacio e dita incrociate, ba
babaferu è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-07-2017, 09:19   #16
Profilo Utente
Malinka
Gattone
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Paese: NW Italia
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 1,137
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Esatto, le cisti cheratiniche talvolta, ma non sempre, secernono quella sostanza bianco-grigiastra che hai visto tu nell'altro gatto.
Qualsiasi nodulo in ogni caso è una neoformazione, esattamente come qualunque altra anomala formazione, ad esempio porri o nevi, ma non per questo c'è necessariamente malignità, anzi, nella maggior parte dei casi le neoformazioni hanno carattere benigno.

Per definirne il carattere di malignità o benignità è indispensabile l'istologico, perché il citologico presenta molti limiti, come nel caso del tuo gatto, si presta ad ipotesi, ma non a a certezze.
Infatti il referto del citologico, come hai visto anche tu, non esprime nulla di sicuro, infatti dice: "possibile neoplasia epiteliale (epitelioma)" il che all'atto pratico non vuol dir nulla, perché non dà certezze che si tratti proprio di quella patologia.
Solo procedendo all'esame istologico si potrà avere un responso attendibile.
Il veterinario intende però procedere solo dopo l'intervento chirurgico, ma è ovvio che dopo la rimozione di neoformazioni si proceda all'esame istologico, è la prassi e serve come controprova di una diagnosi che deve essere fatta prima di decidere se sia opportuno operare oppure no.

Se il tuo gatto venisse operato solo sulla base dell'esito del citologico, che come visto fa solo ipotesi, potrebbero venire alla luce due cose:
1) il nodulo era di natura maligna, quindi è stato un bene asportarlo.
2) il nodulo era di natura benigna, quindi poteva essere lasciato in loco e l'operazione, con tutto quel che consegue in termini di stress psico fisico e sofferenza postoperatoria, poteva essere evitata.

Anche se non sono un medico, a mio parere è opportuno procedere all'istologico prima di decidere se operare oppure no.

Parecchi anni fa avevo un gatto che all'epoca aveva circa 9 anni, al quale si era sviluppato un nodulo sul fianco sinistro; era cresciuto anche piuttosto rapidamente e aveva raggiunto le dimensioni di circa 3 cm, stabilizzandosi.
Era già un annetto che ce l'aveva; l'avevo portato dal veterinario, che non ha fatto né citologico, né istologico, consigliando però vivamente l'asportazione; nella mia ignoranza non ho pensato di chiedere approfondimenti prima di operare e ho accettato l'intervento chirurgico.
Il veterinario ha proceduto all'istologico sul nodulo asportato ed è risultato che era una neoformazione benigna.
Se fosse stato fatto un istologico preventivo, avrebbe risparmiato l'operazione, con tutto quel che ne consegue.

In seguito gliene è venuto un altro alla base della coda e uno sull'altro fianco, entrambi di poco meno di 2 cm, ma non l'ho più fatto operare, anche se il veterinario me ne aveva prospettato l'utilità per un motivo estetico.
Dato che a un gatto dell'estetica non gliene frega nulla e a me ancora meno, il micio si è tenuto i suoi due noduli fino a tarda età, cioè finché è vissuto.

Il tuo veterinario ha il preciso dovere professionale di rispondere in modo chiaro ed esauriente alle tue domande e alle tue perplessità; deve spiegarti il motivo per cui non vuole fare l'istologico.
Fossi in te a questo punto mi rivolgerei ad un altro.
Sono d'accordo con Babaferu, anche in caso di decisione per l'operazione, non c'è tutta questa fretta; tieni anche conto che sono già un paio d'anni che ha il nodulo, qualche mese di attesa in più non farà la differenza.


Balla coi gatti......Marino Milla Remì Valerio Viola Yuri
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-07-2017, 09:30   #17
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 8,886
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Malinka, che tu sappia , ho una domanda. leggo che l'epitelioma è una formazione maligna come tipo di carcinoma, ma che resta benigna poichè è incapace di produrre metastasi (mi suona un po' a controsenso ma tant'è).
Il rifiuto del veterinario di fare istologico potrebbe essere connesso col timore di andare a toccare questo tipo di lesioni?
babaferu è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-07-2017, 14:44   #18
Profilo Utente
Malinka
Gattone
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Paese: NW Italia
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 1,137
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Babaferu ne so quanto te.
Epitelioma è un vocabolo generico per indicare un tipo di tumore che ha origine dalle cellule epiteliali, anche se in effetti sarebbe più corretto definirlo carcinoma, per distinguerlo dal sarcoma, che ha origine più profonda, nel tessuto connettivo.

Gli epiteliomi pare proprio che siano tumori a bassa malignità.
Quanto alla tendenza a dare metastasi, c'è chi dice che non ne danno, se non molto raramente e chi invece afferma che metastatizzano; chi ha ragione proprio non lo so...dicono tutto e il contrario di tutto!
Tuttavia, anche se fossero davvero incapaci di metastatizzare, col tempo potrebbero però, come hai detto tu, erodere i tessuti circostanti o infiltrarsi in profondità, ma c'è anche da considerare che questo processo è molto lento e non automatico.

Bisogna valutare ogni singolo caso per capire di cosa esattamente si tratta, quali pericoli si potrebbero correre lasciandolo dov'è, quali benefici e quali rischi si potrebbero avere rimuovendolo e siccome è ben difficile fare una diagnosi esatta senza ricorrere alla biopsia, ecco perché è indicato l'istologico.

Quanto al timore espresso da Maryhel che effettuando l'istologico il tumore possa diffondersi altrove, il pericolo è lo stesso anche con l'esame citologico, perché in entrambi i casi si tratta di infilare un ago nel nodulo, per poter fare il prelivo; l'ago è più fine per il citologico, più grosso per l'istologico, dovendo essere prelevato del tessuto.
Il rischio di diffusione a distanza delle cellule tumorali lungo il percorso del prelievo secondo quando dice l'AIRC è solo teorico e non dimostrato.

Certo che qualche dubbio l'interessato o chi decide per lui è logico che ce l'abbia, indipendentemente dal tipo di tumore; ce l'avrei anch'io, sia per il citologico, che per l'istologico, anche perché ho, purtroppo, esperienza di un familiare e di altre persone a me vicine nelle quali dopo queste procedure il tumore ha avuto una rapida progressione in tempi brevi, solo che mi resterà per sempre il dubbio se sia dipeso da queste manovre o se era comunque destino che succedesse.

Anche il lipoma del mio gatto di cui ho parlato nel precedente messaggio è una forma di tumore, del tutto benigno e con assoluta assenza del pericolo di metastasi, tuttavia pur essendo benigno se si approfondisse all'interno del corpo potrebbe andare a comprimere un organo vitale, limitandone fortemente il corretto funzionamento; tanto per fare un esempio, se comprimesse un polmone causerebbe seri problemi respiratori.
Questo solo per dire che una forma benigna potrebbe causare problemi e una forma maligna a lentissima progressione potrebbe non arrivare a causarne, magari perché il soggetto è già anziano e muore per problemi cardiocircolatori o per altre cause, prima che il tumore abbia fatto gravi danni.

Personalmente, parlando di noduli se vedo che sono stabili come forma e dimensioni, che non si ulcerano spontaneamente, che non creano problemi o fastidio, sono dell'idea di lasciarli stare; insomma, sono per il "non svegliare il can che dorme".
Un altro gatto, Teo, da alcuni anni aveva un nodulo di 3 o 4 mm sull'avambraccio sinistro, poco sopra il polso, poi un giorno giocando si è ferito proprio lì e durante la guarigione ha cominciato a leccarlo eccessivamente, forse aveva prurito; naturalmente il continuo leccamento l'aveva irritato e la guarigione non avveniva, così gliel'ho fatto togliere, però se non avesse cominciato a cincischiarlo, gliel'avrei lasciato.


Balla coi gatti......Marino Milla Remì Valerio Viola Yuri
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-07-2017, 15:55   #19
Profilo Utente
maryhel
Gatto
 
Utente dal: 12 2010
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 565
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

Quote:
Originariamente inviato da babaferu Visualizza Messaggio
parlo a senso, non per aver avuto esperienza, per cui prendi le mie parole più come uno spunto di ragionamento che un consiglio....
ma io credo che -per come stanno le cose ora- lo toglierei.
un epitelioma -se fosse quello- erode il tessuto sotto e se mai fosse da togliere pù avanti, perchè degenera, lascerebbe un cratere sempre più grande.
se il gatto fosse più vecchietto non andrei a toccare, ma a 8 anni... ci sono possibilità che quella cisti si modifichi e vada tolta, e via via che passa il tempo potrebbe diventare più difficile.
ovviamente la cosa migliore sarebbe se si potesse approfondire ulteriormente con un istologico....

senza fretta, però. non mi farei il problema dei lavori a settembre.... puoi prenderti comunque ancora qualche mese per riflettere secondo me (anche arrivando a lavori conclusi), e verificare meglio se si può fare un istologico e quali sono le motivazioni del tuo vet in questo senso.
inoltre considera che anche io ho avuto i balconi rifatti, e non è che sono tutti i giorni a battere sul tuo balcone.... è vero che è fastidioso, ma potresti organizzarti in base ai piani o al tipo di lavori che stanno facendo, non sempre son così rumorosi (e peraltro passati i primi giorni i miei ci hanno fatto l'abitudine).

un bacio e dita incrociate, ba
grazie mille, ti ringrazio davvero per la risposta: infatti anche io vorrei darmi piu tempo per pensare perche quando le cose vengono fatte con la fretta addosso non sono fatte bene.. l'unica cosa è che il dermatologo in questione a gennaio mi ha detto di operare senza fretta, che è benigno e quindi io gli risposi "quindi anche tra due anni?" no entro sei mesi.. poi io generale io la penso come te, vorrei toglierlo per quello che hai detto, non so cos'è, in quella posizione se ingrandisce ulteriormente etc etc però se mi parlano di uno squarcio enorme, di plastica ricostruttiva etc allora non lo so più, perchè comunque si cerca un tumore benigno non so quanto valga la candela e poi perchè il dermatologo mi parlò di intervento veloce, con blanda sedazione non uno squarcio dagli ampi margini..
ma quindi l'istologico prima dell'intervento si può fare, non è dannoso?

Quote:
Originariamente inviato da Malinka Visualizza Messaggio
Esatto, le cisti cheratiniche talvolta, ma non sempre, secernono quella sostanza bianco-grigiastra che hai visto tu nell'altro gatto.
Qualsiasi nodulo in ogni caso è una neoformazione, esattamente come qualunque altra anomala formazione, ad esempio porri o nevi, ma non per questo c'è necessariamente malignità, anzi, nella maggior parte dei casi le neoformazioni hanno carattere benigno.

Per definirne il carattere di malignità o benignità è indispensabile l'istologico, perché il citologico presenta molti limiti, come nel caso del tuo gatto, si presta ad ipotesi, ma non a a certezze.
Infatti il referto del citologico, come hai visto anche tu, non esprime nulla di sicuro, infatti dice: "possibile neoplasia epiteliale (epitelioma)" il che all'atto pratico non vuol dir nulla, perché non dà certezze che si tratti proprio di quella patologia.
Solo procedendo all'esame istologico si potrà avere un responso attendibile.
Il veterinario intende però procedere solo dopo l'intervento chirurgico, ma è ovvio che dopo la rimozione di neoformazioni si proceda all'esame istologico, è la prassi e serve come controprova di una diagnosi che deve essere fatta prima di decidere se sia opportuno operare oppure no.

Se il tuo gatto venisse operato solo sulla base dell'esito del citologico, che come visto fa solo ipotesi, potrebbero venire alla luce due cose:
1) il nodulo era di natura maligna, quindi è stato un bene asportarlo.
2) il nodulo era di natura benigna, quindi poteva essere lasciato in loco e l'operazione, con tutto quel che consegue in termini di stress psico fisico e sofferenza postoperatoria, poteva essere evitata.

Anche se non sono un medico, a mio parere è opportuno procedere all'istologico prima di decidere se operare oppure no.

Parecchi anni fa avevo un gatto che all'epoca aveva circa 9 anni, al quale si era sviluppato un nodulo sul fianco sinistro; era cresciuto anche piuttosto rapidamente e aveva raggiunto le dimensioni di circa 3 cm, stabilizzandosi.
Era già un annetto che ce l'aveva; l'avevo portato dal veterinario, che non ha fatto né citologico, né istologico, consigliando però vivamente l'asportazione; nella mia ignoranza non ho pensato di chiedere approfondimenti prima di operare e ho accettato l'intervento chirurgico.
Il veterinario ha proceduto all'istologico sul nodulo asportato ed è risultato che era una neoformazione benigna.
Se fosse stato fatto un istologico preventivo, avrebbe risparmiato l'operazione, con tutto quel che ne consegue.

In seguito gliene è venuto un altro alla base della coda e uno sull'altro fianco, entrambi di poco meno di 2 cm, ma non l'ho più fatto operare, anche se il veterinario me ne aveva prospettato l'utilità per un motivo estetico.
Dato che a un gatto dell'estetica non gliene frega nulla e a me ancora meno, il micio si è tenuto i suoi due noduli fino a tarda età, cioè finché è vissuto.

Il tuo veterinario ha il preciso dovere professionale di rispondere in modo chiaro ed esauriente alle tue domande e alle tue perplessità; deve spiegarti il motivo per cui non vuole fare l'istologico.
Fossi in te a questo punto mi rivolgerei ad un altro.
Sono d'accordo con Babaferu, anche in caso di decisione per l'operazione, non c'è tutta questa fretta; tieni anche conto che sono già un paio d'anni che ha il nodulo, qualche mese di attesa in più non farà la differenza.
esatto è la stessa analisi che penso io.. il dermatologo mi ha detto che l'epitelioma nel gatto è quasi sempre benigna ma in questo caso lui dice che è benigno.. a me è già successo due volte di far operare due mie gatte perchè avevano una pallina intrascapolare e in entrambi i casi erano panniculite, lo squarcio era enorme ma almeno in un caso il citologico era molto negativo.. io non so ma ho un ricordo proprio da questo forum sul non fare l'istologico a neoformazioni del genere..

giovedi intanto abbiamo l'appuntamento con l'anestesista e il chirurgo, io spero che mi sappiano dire qualcosa che mi faccia propendere più per una delle due soluzioni...
maryhel non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-07-2017, 20:35   #20
Profilo Utente
Malinka
Gattone
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Paese: NW Italia
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 1,137
Predefinito Re: consiglio asportazione nodulo

In queste situazioni si viene inevitabilmente presi da mille dubbi e prendere una decisione è sempre difficile.
A me capita di seguire la ragione, se tutto sommato è abbastanza in linea con ciò che mi dice la mia parte istintiva, ma quando non coincidono va a finire che seguo l'istinto, una specie di sesto senso, non me la sento di ignorare la sua voce e devo dire che finora non ho dovuto rimpiangere queste scelte.

Ovvio che non consiglio a nessuno di seguire l'istinto, perché si tratta di una scelta molto soggettiva e solo il diretto interessato conoscendo se stesso può decidere quale strada seguire.


Balla coi gatti......Marino Milla Remì Valerio Viola Yuri
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 10:55.


Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2017.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara