Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Richieste di aiuto generiche

Notizie

Richieste di aiuto generiche Inserite qui le vostre richieste d'aiuto o aiutate chi si trova in difficoltà con i propri gatti

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 18-03-2020, 12:27   #1
Profilo Utente
Alfo1988
Cucciolino
 
Utente dal: 03 2020
Messaggi: 24
Predefinito Primo gatto a casa: cerco consigli.

Ciao a tutti.
Sono nuovo nel forum e oggi volevo pubblicare questo post per chiedervi dei consigli.
Sono sempre stato un grande appassionato di gatti e ho sempre desiderato averne uno.
Così starei ponderando l'idea di fare finalmente questo passo. Il punto è però che c'è qualcosa che mi blocca.
Mi spiego meglio.
Purtroppo io (noi, perché vivo anche con i miei) non ho mai avuto animali a casa e questa sarebbe proprio la mia (nostra) primissima esperienza.
La cosa che più mi "spaventa" è il fatto di non riuscire ad essere all'altezza di "prendermene cura" (nel senso starci dietro ecc).
Avrei comunque in mente di prendere un gatto da allevamento. Ho una grande passione per i British Shorthair e, sebbene anche diversi allevatori mi abbiano detto che il British come prima esperienza è un ottimo gatto, non riesco davvero a procedere con il prendere il cucciolo per le stesse motivazioni che ho descritto prima.
Forse mi sto facendo troppe paranoie ??
Non so, forse sono condizionato anche dal fatto di vivere ancora con i miei (probabilmente se fossi da solo il passo l'avrei già fatto).
I miei comunque sono d'accordo sul prenderlo, ma non so.... Nelle loro parole, anche se mi dicono "non preoccuparti, prendilo..." sento comunque una sorta di "attrito"....non so come spiegarvi....
è quasi come se mi dicessero "prendilo, ma poi te la vedi tu in tutto"....
Cerco consigli.
Grazie.
Alfo1988 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-03-2020, 13:45   #2
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 13,140
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

Ohibò se 88 è il tuo anno di nascita, ci sono coetanei che hanno moglie e figli, non vedo perché tu non dovresti poterti prendere cura di un gatto.
Non capisco la scelta di prenderlo di razza.... Un semplice europeo da meno problemi di gestione (meno delicato, i gatti di razza tendono a esserlo un po' di più).
Spiegaci....
Un bacio e benvenuto, ba
babaferu non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-03-2020, 14:18   #3
Profilo Utente
Alfo1988
Cucciolino
 
Utente dal: 03 2020
Messaggi: 24
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

🙈 88 è il mio anno di nascita e ho quasi 32 anni 🤣
In effetti, a pensarci bene, con gente della mia età che ha figli.... io sono qui a preoccuparmi per un gatto 🤦
Comunque, la scelta del British nasce semplicemente da pura passione per questa razza, oltre al fatto che bene o male, è un gatto che piace anche in casa.
So molto bene che, purtroppo, esistono tanti mici bisognosi nei gattili che meriterebbero davvero aiuto...
Ho però avuto un'esperienza negativa con un cane preso da canile qualche anno fa, quindi per ora sono un po' frenato.
Pensavo però che potrei fare il "passo" del gattino dal gattile quando riuscirò ad andarmene a vivere per conto mio, di modo da prenderlo anche come compagno di giochi a quello che starei valutando di prendere ora...
Alfo1988 non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-03-2020, 14:35   #4
Profilo Utente
babaferu
Supergatto
 
Utente dal: 06 2008
Paese: torino
Gatti: 3
Messaggi: 13,140
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

Quote:
Originariamente inviato da Alfo1988 Visualizza Messaggio
🙈 88 è il mio anno di nascita e ho quasi 32 anni 🤣
In effetti, a pensarci bene, con gente della mia età che ha figli.... io sono qui a preoccuparmi per un gatto 🤦
Comunque, la scelta del British nasce semplicemente da pura passione per questa razza, oltre al fatto che bene o male, è un gatto che piace anche in casa.
daidaidai ce la puoi fare, vai col british allora, occhio però a scegliere un allevamento serio altrimenti ti attiri solo guai, no a british presi su bacheca.it, e neanche da scucciolatori che te lo rifilano senza pedigree. Devi poter vedere i genitori e dove vivono, poterti accertare che abbiano fatto gli opportuni esami genetici, altrimenti porti a casa un gattino con probabili problemi.

baci, ba
babaferu non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 18-03-2020, 15:33   #5
Profilo Utente
Leny
Gattone
 
Utente dal: 06 2016
Regione: Sicilia
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 1,517
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

Prima di prendere un gatto, dato che vivi con i tuoi genitori, sei sicuro che loro siano totalmente d'accordo con questa scelta e consapevoli al 100% di quello che comporta avere un gatto dentro casa? Lo chiedo perché io ho 4 gatti, vivo con i miei genitori ma, nonostante mia madre a modo suo mi abbia dato il consenso ad avere questi gatti, dall'altro ci sono sempre continui litigi, guerre continue, lamentele perché mia madre pensa che i gatti debbano essere delle statuine che non si muovono e si arrabbia se saltano qua, se saltano la, se rompono una cosa, se fanno gli agguati al cibo incustodito, se stanno male e vanno portati dal dottore ecc ecc... quindi, se i tuoi genitori sono ultra consenzienti e ultra consapevoli di cosa comporta avere un gatto allora va bene, altrimenti io te lo sconsiglio perché io ad esempio non ripeterei più lo stesso errore portando gatti in casa. Ma magari tu hai una famiglia e una madre normale, quindi in questo caso vai pure
Tralasciando i genitori ed eventuali liti, prendersi cura di un gatto non è niente di particolarmente difficile, se si è disposti a compromessi come: sistemare la casa a prova di gatto (togliendo dai piedi cose fragili o pericolose e offrendogli giochi, stimoli e luoghi in cui rifugiarsi), mettere in sicurezza balconi, finestre, terrazzi e/o giardini ed essere pronti a correre dal vet quando stanno male. Queste, a mio parere, sono le cose più importanti e "scoccianti", ma tolte queste cose poi non c'è nulla di difficile o di cui aver paura. Io adoro i gatti, sempre amati sin da piccola e già da bambina mi occupavo di vari gatti randagi e il mio "sogno" è quello di andare a vivere da sola con tutti i gatti che voglio senza che nessuno mi rompa le scatole ahahah.
Leny non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-03-2020, 10:20   #6
Profilo Utente
michelamichela
Gatto
 
L'avatar di  michelamichela
 
Utente dal: 02 2010
Regione: Veneto
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 651
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

Carissimo Alfo,
Guarda la nostra prima micia l’ha voluta nostro figlio....aveva sempre desiderato un micio o un cane ma io .....mi ero sempre opposta....appartamento su due piani, bagno ceco...bagno troppo piccolo per lettiera etc...etc.. poi mi sono lasciata convincere, era stato lasciato dalla morosa (faceva il secondo anno università) e guardava spesso mici su internet etc...annunci....insomma abbiamo preso il primo gatto, di razza, insomma per fartela breve appena ha varcato la soglia di casa ci ha conquistato tutti!!!! Non staremo mai più senza un micio. Quindi secondo me tranquillo, se più che non scegli una razza difficile da tenere non ci sono problemi. Un animale in casa aiuta tantissimo, è un anti stress e fa sorridere, è la cosa più bella certo tutto con la consapevolezza di prendersene cura nel migliore dei modi.
Un caro saluto
Miki
michelamichela non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-03-2020, 11:34   #7
Profilo Utente
michelamichela
Gatto
 
L'avatar di  michelamichela
 
Utente dal: 02 2010
Regione: Veneto
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 651
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

P.s.: successivamente sempre mio figlio....con altra morosa all’università hanno preso una micina e tenuta in appartamento con altri ragazzi....trovatella, con i vermi....poi sverginata è tutto...non ti dico che carattere che aveva ed ha questa gatta!!!! Mai un’unghia fuori, dormiva tenendoti la zampetta sul viso,commovente ❤️ Una micia che ricorderò sempre, con la nostra, la tenevo ogni tanto è riuscita a conquistarla ed è stata lei col suo carattere dolcissimo, giocavano come matte dopo. E quando è mancata la Nostra quando l’ho tenuta l’ha cercata chiamandola per tutta la casa....guarda di razza o no sono speciali❤️
michelamichela non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-03-2020, 12:03   #8
Profilo Utente
Damoncat
Gatto
 
L'avatar di  Damoncat
 
Utente dal: 09 2014
Paese: milano
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 668
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

Io ho uno Scottish Fold..che è caratterialmente molto simile al British..ovviamente parlando di standard di razza, poi ogni micio ha un carattere a sè, indipendentemente da tutto
Sono gatti molto semplici da tenere in casa, il mio è molto tranquillo, non fa eccessivi danni a tende e a tappeti (ma qui bisogna avere pazienza..da cucciolo qualche guaio lo combinava anche lui), non è particolarmente attivo di notte e non è particolarmente interessato all'esterno quindi non tende a scappare da balconi o finestre lasciati aperti (però ti rinnovo l'invito a mettere tutto in sicurezza che non si sa mai..)
Sappi però che di solito il British non ama molto stare in braccio od essere troppo manipolato...ti starà sempre accanto ma difficilmente sulle ginocchia
Per quanto riguarda i tuoi genitori...tu porta a casa il cucciolo e vedrai che ci penserà lui a conquistarli
Damoncat non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-03-2020, 14:26   #9
Profilo Utente
alimiao
Moderatore
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,623
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

Prendere un gatto è una scelta che impatterà sulla tua vita per i prossimi 10-20 anni, quindi fai benissimo a pensarci non una, ma dieci volte!
Ti do alcuni spunti di riflessione.

La mia prima domanda è: la tua vita al momento è stabile o pensi che cambierà a breve/medio termine? ad esempio pensi nel futuro di cambiare i tuoi orari, le tue abitudini, la tua casa? Perché i gatti amano la stabilità, la routine, si abituano ad un certo contesto e per loro cambiare può essere uno shock. Ad esempio passare da un contesto in cui il gatto vive con tre persone (te e i tuoi genitori) e in cui a casa c'è sempre qualcuno, ad un contesto in cui il gatto vive solo con te, e tu lo lasci solo 15 ore al giorno per esigenze di lavoro, potrebbe essere fonte di ansia per il gatto. Stessa cosa passare da una casa grande ad una piccola, ecc ecc. E se dovrai andare a vivere per conto tuo, dovrai decidere se portare con te il gatto, e magari i tuoi genitori soffriranno, o viceversa.

Seconda domanda: sei sicuro che i tuoi genitori siano pronti alle possibili conseguenze di vivere con un gatto? ad esempio, mobili rovinati, pipì in giro, miagolii notturni, spese veterinarie impreviste... ovviamente non è detto che questo succeda per forza, sono casi estremi, ma bisogna valutare anche questo.

Per quanto riguarda la scelta del gatto di razza, ovviamente va preso solo in allevamento serio, con affisso riconosciuto da associazione felina, il gatto deve avere pedigree, devi poter vedere i genitori del gatto con relativo pedigree, conoscere la percentuale di inbreeding, avere copia dei test genetici effettuati sui genitori, ecc ecc. Un cucciolo British non costerà meno di 800 euro, qualsiasi offerta sotto questo prezzo, specie se da privati oppure annunci online, è da scartare. Mai mai mai prendere un cucciolo senza pedigree, per nessun motivo.

Un'ultima considerazione: non so in che regione tu viva, ma io eviterei assolutamente l'acquisto di un gatto adesso che siamo nel pieno dell'emergenza coronavirus. Adesso al limite puoi iniziare a vedere i siti degli allevamenti e contattarli via mail, sondare un po', ma per l'ingresso in casa di un micetto aspetterei tempi più tranquilli, in cui tutti (allevatori, veterinari, negozi, ecc) siano più disponibili in caso di bisogno.
alimiao non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 19-03-2020, 15:41   #10
Profilo Utente
michelamichela
Gatto
 
L'avatar di  michelamichela
 
Utente dal: 02 2010
Regione: Veneto
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 651
Predefinito Re: Primo gatto a casa: cerco consigli.

Giusto Alimiao, in questo momento meglio evitare tutto, siamo in piena emergenza Covid-19.... informarsi etc..etc...Però la micia di mio figlio e della sua ragazza è stata abituata ad andare in 3 case da subito a rotazione a seconda degli spostamenti dei ragazzi...e devo dirti che si è abituata benissimo e non ha subito stress, però vanno abituati da cuccioli. Per le pipì e i mobili....boh io sono stata fortunata solo una aveva preso di mira il cassetto armadio della cameretta. Nessun danno di sorta mai ne da gatte di razza ne da meticci. Pipi una volta...se sono tranquilli e ben integrati non fanno ne pipì ne graffiature su mobili.
michelamichela non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:34.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2020.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara