Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Storie di mici e a-mici

Notizie

Storie di mici e a-mici Fatti esilaranti e non della vita dei vostri A-mici.

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 09-10-2018, 22:57   #11
Profilo Utente
Valecleo
Gattone
 
Utente dal: 12 2016
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 5
Messaggi: 1,952
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Scusate, sono stata un po' assente e avevo perso il filo di questa triste discussione.
Vorrei solo precisare che quando parlo di mente malata ovviamente non intendo incapace di intendere e volere, che ci porterebbe su tutto un altro piano.
Parlo di gente che sta perfettamente in sé, per quel che vale, e che compie questi maltrattamenti, premeditandoli o meno. Ma sono certamente menti distorte, e mi riallaccio ad Aletto che ha ben spiegato quello che è anche il mio punto di vista. Sono persone che hanno comunque un problema di natura psicologica, d'altronde c'è tutta una letteratura in questo ambito che evidenzia come la crudeltà verso gli animali possa nascondere diversi disturbi della personalità. Senza contare che, come avevo scritto nel messaggio precedente, in certi casi il maltrattamento nei confronti degli animali è solo l'inizio.
Intendevo questo insomma, nulla che possa sminuire la gravità di questi ignobili gesti che purtroppo restano quasi sempre impuniti.
Valecleo non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 10-10-2018, 00:04   #12
Profilo Utente
Malinka
Supergatto
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 2,844
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Aletto, anch'io da tempo non leggo più queste notizie, perché letta una, lette tutte, ma anche senza andarli a cercare di proposito, talvolta i titoli saltano all'occhio ed è sufficiente per scavare un solco doloroso dentro l'anima.

Sono d'accordo con te che il dilungarsi morbosamente su certi particolari purtroppo stimola l'emulazione.
Ed è anche vero che c'è gente che non commetterà mai certe infamie, tuttavia "deve" leggere le notizie, impegnandosi nella ricerca dei minimi particolari, ma d'altra parte più la cronaca è nera e più i fatti sono efferati, e più attira la morbosa curiosità della gente, non è una novità; se penso che tanti vanno in macabri pellegrinaggi sui luoghi dei più brutali delitti, mi si accappona la pelle...

L'esposizione di fatti cruenti secondo me non istiga alla ripugnanza e all'odio.
Ripugnanza e odio sono la semplice, logica, naturale e perché no, sana conseguenza per chiunque non sia incamminato sulla strada della santità.
Solo se non si sapesse, non si proverebbero questi sentimenti, ma non sapere non significa che queste brutalità non sussistano, però di certo non ritrovarsele sotto gli occhi forse permette di vivere un po' meno peggio o un po' meglio.

E' vero che maledire e inveire contro questi assassini non risolve, ma a che servirebbe tenersi tutto dentro e soffrire in silenzio? Personalmente solo a farmi stare ancora più male.
La vita già riesce a volte far star male anche se non lo vuoi, e allora non vado a farmi più male con le mie mani non esprimendo i sentimenti che mi si agitano dentro; no, li butto fuori.
E l'odio è l'unico sentimento che provo per quegli stramaledetti.

Bene e male sono facce della stessa medaglia, fanno parte di noi, della nostra natura umana, ma non siamo ineluttabilmente direzionati verso l'una o l'altra, ma siamo noi stessi a scegliere quale strada percorrere.
E il bastardo che uccide l'animale sa benissimo che sta commettendo una cattiva azione, alla faccia dei disturbi di personalità, e infatti cerca di farlo di nascosto e sovente usando l'arma dei peggiori vigliacchi: il veleno.

Quote:
Originariamente inviato da Valecleo Visualizza Messaggio
[...]
Intendevo questo insomma, nulla che possa sminuire la gravità di questi ignobili gesti che purtroppo restano quasi sempre impuniti.
Sì, l'avevo capito.


"Un essere nato uomo e un altro nato gatto camminano insieme per la via rugiadosa." (Shūson Katō, poeta giapponese)
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 10-10-2018, 08:50   #13
Profilo Utente
Aletto
Supergatto
 
Utente dal: 12 2014
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 3
Messaggi: 6,405
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Forse ho qualche minuto di connessione e quindi rispondo
fb e twitter sono veicoli velocissimi nei quali viaggia qualsiasi notizia dalla fake alla vera, ma se non esistessero le notizie arriverebbero comunque, vedi quella del padre che lancia dalla finestra la figlioletta riportata dai tg o quelle successe a noi stessi. Non riportarle sarebbe demagogia.

A me l'utilizzo di fb e twitter preoccupa per chi riceve la notizia, l'uso demagogico che ne deriva anche in questi casi va a manipolare la mente dei più "deboli" e di cui alcuni sono ormai maestri, ma qui si andrebbe OT
Penso che ormai non ricevere tanti tipi di notizie dal web sarebbe una sorta di cecità, ma seppure più lentamente le notizie arriverebbero lo stesso, ma forse il web ci fa odiare ed essere odiati senza conoscerci in questo caso a ragion veduta, ma in altri casi no. È un po' come il discorso delle eco Chambers, e poi c'è anche la necessaria condivisione del dolore.
Il terrore corre sul web, l'odio corre sul web, la contaminazione corre sul web, anche il razzismo e la buona cucina corrono sul web, anche la nostra identità corre sul web.... è un mezzo che dobbiamo imparare ad usare.
Vorrei poter essere pacata ma ferma nei miei giudizi su questi argomenti come lo sanno essere alcuni

Vorrei tanto riportare una parte del testo sulla difficoltà giuridica che incontrano sia gli animali che i giuristi nel riconoscere i soggetti di diritto, ma , connessione a parte, non esiste ancora un copiaincolla da cartaceo a web
Scusate il guazzabuglio di concetti e gli OT


"Quando mi trastullo con la mia gatta chissà se essa non faccia di me il proprio passatempo più di quanto io faccia con lei" Montaigne
Aletto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 11-10-2018, 23:38   #14
Profilo Utente
Malinka
Supergatto
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 2,844
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Aletto, non avevo pensato ai social.
Anche a me preoccupa il modo in cui vengono usati, proprio per i motivi che dici tu.
Un bel po' di anni fa mi ero iscritta a fb perché ero incuriosita e volevo rendermi conto del funzionamento e dell'utilità, ma ho presto capito che l'avevo già compreso prima ancora di iscrivermi e così dopo circa 10 minuti d'orologio ho cancellato la mia iscrizione.
Non contenta, in seguito ho voluto testare Twitter; ho resisitito un po' di più: 3 giorni, poi ho mollato.
Sono socievole, ma non sufficientemente sociale da poter frequentare i social.
Eppure al giorno d'oggi sembra che molta gente non riesca a vivere senza i social.
Io non mi capacito di questo bisogno di essere sempre connessi, di condividere tutto con i cosiddetti "amici alla FB" dalle cose concrete alle più intime emozioni, da quando ci si alza al mattino, a quando si va a dormire, senza neppure capire che la platea dei visualizzatori va ben oltre la pur ampia cerchia di questi cosiddetti amici e molti utenti ignorano (o non gli frega nulla) di predisporre le impostazioni che garantiscano almeno una discreta riservatezza.
Trovo un controsenso che la gente nella vita reale si preoccupi tanto della privacy e poi sui social si comporti mettendo in vetrina ogni momento, ogni aspetto della vita quotidiana e di se stessi.


"Un essere nato uomo e un altro nato gatto camminano insieme per la via rugiadosa." (Shūson Katō, poeta giapponese)
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 12-10-2018, 00:36   #15
Profilo Utente
violapensiero
Supergatto
Sostenitore
 
L'avatar di  violapensiero
 
Utente dal: 03 2006
Sesso: Donna
Gatti: 4
Messaggi: 33,469
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Cosa c'entra tutto questo con Sbirulina, scusate? I ragazzi del collegio hanno trovato questa povera anima, hanno pensato che qualcuno poteva chiedersi che fine avesse fatto, hanno postato una foto dignitosa, di una micia che sembrava dormisse.
Nessun vouyerismo, la foto è stata solo postata in un gruppo molto ben definito di gattari, non ha avuto millemila condivisioni, senza quella foto Sbirulina sarebbe sparita. E tutti avremmo pensato ad una macchina, come è stato per il mio Rouge. Rossino è andato a morire, Dio solo sa dove.
Cosa ha deciso di fare la gattara che di lei si è dimenticata, non lo so e non lo voglio sapere. Rimane il dolore e l'indignazione. E il timore. Possono essere approvate diecimila leggi, ma la crudeltà umana, non sparisce per legge.


Quando tutto crolla, viene voglia di buttarsi insieme...
violapensiero non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 12-10-2018, 01:14   #16
Profilo Utente
Malinka
Supergatto
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 2,844
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Io fb non ce l'ho, quindi le mie parole non sono riferite al caso specifico.
Certo rispetto all'argomento della discussione siamo andate OT, scusa Viola, scusate tutti, a volte ci si fa prendere la mano.
Certamente la foto non è stata pubblicata per il gusto del macabro, ma cosa passa nella mente di chi guarda, solo il diretto interessato lo può sapere.
E a dire la verità il fatto che sia stata pubblicata in un gruppo di gattari, a meno che si tratti di un gruppo a cui non può avere accesso chiunque, ma solo persone veramente fidate, non mi permette di escludere a priori che ci possa anche essere qualche mente deviata che possa visualizzare notizia e soprattutto immagini.

Per come la vedo io, quando non si sa chi possa avere accesso a informazioni del genere, eviterei di postare le foto del morticino, basterebbe un'adeguata descrizione delle caratteristiche fisiche e luogo del ritrovamento.
E mettere la foto della povera Sbirulina, anche se è composta nella morte, secondo me è una mancanza di rispetto nei suoi confronti, anche se è fatto per un buon fine e cioè quello di identificarla.
E qui mi riallaccio a ciò che diceva Aletto, quando scrive che certa esposizione può generare odio; ora ho compreso pienamente cosa intendeva dire.
Ecco, non vorrei che sotto sotto fosse anche questo un motivo che spinge a pubblicare certe foto, che poi a ben guardare per provare schifo, odio, disgusto basta la notizia, senza corredo di immagini. Almeno per me è così.
Con questo sia ben chiaro che è solo una mia personale opinione rispetto al mio modo di sentire; non voglio attaccare proprio nessuno e tanto meno il gruppo di gattari e chi ha messo la foto.


"Un essere nato uomo e un altro nato gatto camminano insieme per la via rugiadosa." (Shūson Katō, poeta giapponese)
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 12-10-2018, 01:51   #17
Profilo Utente
violapensiero
Supergatto
Sostenitore
 
L'avatar di  violapensiero
 
Utente dal: 03 2006
Sesso: Donna
Gatti: 4
Messaggi: 33,469
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Gruppo chiuso di gattari, che si occupa anche di adozione. i ragazzi non sapevano nemmeno che mici di quel colore possono essere solo femmine, e nemmeno la dicitura calicò diceva loro niente.
Senza fb pochissimi mici oramai troverebbero casa.
Chi ha avvelenato Sbirulina NON usa facebook. Vuole solo stare in pace nel suo mondo asettico, pulitissimo e malato. Dimenticando la fine che farà una volta morto. Quando niente di pulito rimane più...
Per fortuna che esiste la morte. Il premio orrendo per questi esseri immondi.


Quando tutto crolla, viene voglia di buttarsi insieme...
violapensiero non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 12-10-2018, 09:47   #18
Profilo Utente
linguadigatto
Supergatto
 
L'avatar di  linguadigatto
 
Utente dal: 08 2015
Regione: Piemonte
Sesso: Donna
Gatti: 9
Messaggi: 6,486
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Quote:
Originariamente inviato da violapensiero Visualizza Messaggio
Gruppo chiuso di gattari, che si occupa anche di adozione. i ragazzi non sapevano nemmeno che mici di quel colore possono essere solo femmine, e nemmeno la dicitura calicò diceva loro niente.
Senza fb pochissimi mici oramai troverebbero casa.
Chi ha avvelenato Sbirulina NON usa facebook. Vuole solo stare in pace nel suo mondo asettico, pulitissimo e malato. Dimenticando la fine che farà una volta morto. Quando niente di pulito rimane più...
Per fortuna che esiste la morte. Il premio orrendo per questi esseri immondi.
concordo e poi per quanto dettagliata sia, una descrizione non dà nessuna sicurezza. io ho almeno un paio di gatti che descritti da qualcuno che li vede e non li conosce potrebbero essere tranquillamente scambiati l'uno per l'altro, tanto per dire.

si sa che veleno o che esca è stata usata?


Anna Leo Ludo Tesla Biri Sestosenso Conrad ... Sharon Bender Krishna Romeo e Buscemino sotto il salice, Rourki sotto la quercia
linguadigatto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 12-10-2018, 10:43   #19
Profilo Utente
Malinka
Supergatto
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 2,844
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

Quote:
Originariamente inviato da violapensiero Visualizza Messaggio
Gruppo chiuso di gattari, che si occupa anche di adozione. i ragazzi non sapevano nemmeno che mici di quel colore possono essere solo femmine, e nemmeno la dicitura calicò diceva loro niente.
Senza fb pochissimi mici oramai troverebbero casa.
Chi ha avvelenato Sbirulina NON usa facebook. Vuole solo stare in pace nel suo mondo asettico, pulitissimo e malato. Dimenticando la fine che farà una volta morto. Quando niente di pulito rimane più...[...]
Se sapete che l'avvelenatore NON usa facebook, vuol dire che sapete chi è stato; se avete prove certe, denunciatelo!
Se non avete prove i vostri resteranno solo sospetti, ma occhio che a volte con i sospetti si rischia di puntare il dito contro gente che magari sarà antipaticissima, che di sicuro non ama gli animali e vorrebbe che sparissero dai dintorni, ma che all'atto pratico non commetterebbe mai certe infamie.
A volte i "cattivi" sono assolutamente insospettabili e nascondono sotto mentite spoglie la loro cattiva natura, come il classico lupo travestito da agnello (con le scuse al lupo, che è un animale che mi piace moltissimo).

Penso che per evitare che si verifichino ancora questi tristi fatti non resti altro da fare che tenere gli occhi bene aperti sulle persone di cui si sospetta...ma anche sugli insospettabili; in parole povere, bisogna indagare a 360° altrimenti periodicamente si continuerà a piangere queste piccole innocenti vittime della cattiveria umana.

Senza fb dunque ci sarebbero poche adozioni? Ritengo triste e anche rischioso che tutto oramai debba avvenire tramite i social.
Ma dico io, i normali rapporti "de visu" tra persone che si conoscono e condividono qualcosa nella vita reale, che fine hanno fatto?
Non so come funzioni su fb, ma io avrei delle serie remore a dare in adozione un animale a uno sconosciuto che si offre tramite un social e che si presenta in modo accattivante; già ci andrei con i piedi di piombo nella vita reale con persone che conosco e che so di poter controllare.
Ho letto i giorni scorsi che è tornata in azione la "signora" Tiziana Arigoni, quella che adotta gattini e poi li uccide, solo che ora si è spostata in un'altra provincia, da Lecco pare sia passata a Bergamo.
E questa tizia utilizza proprio anche fb per farsi affidare i gatti.

Quote:
Originariamente inviato da violapensiero Visualizza Messaggio
[...]Per fortuna che esiste la morte. Il premio orrendo per questi esseri immondi.
Non sono d'accordo.
La morte non è né un premio, né un castigo e prima o poi raggiungerà ogni essere vivente, non solo questi individui abominevoli.
E una volta morti, la decomposizione sarà uguale, per i buoni come per i cattivi.
E' semplicemente un'inevitabile trasformazione della materia, a meno che non si ricorra alla cremazione.
L'idea di sporco o pulito è solo una nostra concezione che dipende dalla cultura di cui siamo figli e dalla quale siamo permeati e infatti ci sono popoli che non hanno lo schifo di noi occidentali riguardo alla corruzione del corpo, tutt'altro.
Che poi certe pratiche siano sommamente antigieniche e pericolose, è un altro discorso.

Tornando a chi fa del male agli animali, io a certa gente non auguro la morte in sè, quanto piuttosto auguro di soffrire intensamente e lungamente. Quindi in effetti auguro loro una lunga vita

Quote:
Originariamente inviato da linguadigatto Visualizza Messaggio
concordo e poi per quanto dettagliata sia, una descrizione non dà nessuna sicurezza. io ho almeno un paio di gatti che descritti da qualcuno che li vede e non li conosce potrebbero essere tranquillamente scambiati l'uno per l'altro, tanto per dire.

si sa che veleno o che esca è stata usata?
D'accordo che una descrizione non vale una foto, ma guarda che a volte i morti, anche quelli "semplicemente" avvelenati e che non hanno subito lesioni esterne, hanno un aspetto per cui è difficile identificarli con certezza; non sto a entrare nei dettagli, che non è proprio il caso.
E poi anche senza foto, ma con una descrizione ben fatta, se a qualcuno è mancato il gatto capirà che è il suo.
Ovvio che se a me non è mancato il gatto, anche se la descrizione corrisponde, so che non è il mio.
Quando a mio suocero era mancato il suo micio nero e aveva saputo che una signora ne aveva trovato proprio uno nero morto avvelenato nel cortile dell'officina, ha capito che si trattava di Black, anche senza foto.
Io non sopporterei di sapere in rete la foto di un mio micio morto, mi farebbe soffrire doppiamente, anche perché molto verosimilmente non potrei riavere il corpicino per dargli sepoltura, a meno che ne venissi informata tempestivamente e potessi andarlo a prendere, ma è raro che possa capitare e d'altra parte mica conservano gli animali morti in attesa di trovare il proprietario.
Non mi abbandonerebbe più il pensiero che è stato buttato nell'immondizia o "smaltito" in qualche altro modo e che non ho potuto fare nulla per impedirlo e lui continua a restare lì in quella foto di morte, anche se è pur vero che quando si è morti, tutto il resto sono solo preoccupazioni e pensieri di chi resta.


"Un essere nato uomo e un altro nato gatto camminano insieme per la via rugiadosa." (Shūson Katō, poeta giapponese)
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 12-10-2018, 11:12   #20
Profilo Utente
linguadigatto
Supergatto
 
L'avatar di  linguadigatto
 
Utente dal: 08 2015
Regione: Piemonte
Sesso: Donna
Gatti: 9
Messaggi: 6,486
Predefinito Re: Maledetti avvelenatori assassini...

boh io preferirei avere la certezza, piuttosto che restare nel limbo della scomparsa.. a costo che una manciata di sconosciuti veda sulla propria bacheca per puro caso la foto di un gatto morto. chiaramente ognuno ha le sue preferenze.

al gatto morto non importa più nulla, è morto e basta.


Anna Leo Ludo Tesla Biri Sestosenso Conrad ... Sharon Bender Krishna Romeo e Buscemino sotto il salice, Rourki sotto la quercia
linguadigatto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 20:21.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2018.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara