Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili
Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili e amici degli animali
Aiuta anche tu Micimiao clicca qui

Home Micimiao Forum Regolamento FAQ Calendario
Vai Indietro   Micimiao Forum di discussione per tutti i gattofili > MICIMIAO FORUM DI DISCUSSIONE SUI MICI > Richieste di aiuto generiche

Notizie

Richieste di aiuto generiche Inserite qui le vostre richieste d'aiuto o aiutate chi si trova in difficoltà con i propri gatti

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 21-09-2018, 14:47   #1
Profilo Utente
GeorgiaGee
Gattone
 
L'avatar di  GeorgiaGee
 
Utente dal: 02 2015
Paese: Milano
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 1,018
Predefinito Trasferimento Mister in Uk

Allora, è qualche anno che io vorrei tornare in Inghilterra, definitivamente. Solo che ho sempre rinviato a causa del Mister.

Le mie paure sono:

- Che il Mister non si senta a casa in una casa nuova, ha 10 anni e mezzo, e ha sempre vissuto in questa casa dove siamo da quando aveva 2 mesi. E' la sua casa, ogni angolo è suo.
E' crudele spostare un gatto di 10 anni in un posto nuovo? E' possibile che poi stia male? Riuscirà ad abituarsi? Dovrò ricreare la casa come adesso? Abbiamo anche 3 castelli tiragraffi giganteschi da spostare, quindi devo trovare un posto grande, non un appartamento che in Uk sono cucce per cani!

- Medicine e veterinari. Qui a Milano abbiamo molte cliniche, e specialisti che vengono da fuori. In Uk a meno di non finire a Londra o grandi città, il discorso si complica. In più anche le cliniche sono diverse lì e la maggior parte fa orario di ufficio. In più dovrei trovare i corrispondenti delle medicine che prende qui, e se poi sono diversi? E se poi non trovassi veterinari competenti?

- Il Mister non ha il chip. E' vero che si può mettere senza anestesia? Il chip può dare problemi?

- IL viaggio. Ovviamente no aereo. Lo porterei macchina e poi treno Parigi/Londra. Ma è troppo fargli fare un viaggio di praticamente 24 ore?

Però non voglio pensare che il Mister tiri avanti solo 1/2 anni, vorrei pensare che se lo porto in una casa nuova, possa godersela almeno 4/5 anni....

Che ne pensate?
GeorgiaGee non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-09-2018, 16:02   #2
Profilo Utente
iw1dov
Gattone
 
Utente dal: 06 2016
Paese: Torino
Regione: Piemonte
Sesso: Uomo
Gatti: 5
Messaggi: 1,452
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

Per rispondere a molte delle tue domande ci vorrebbe la sfera di cristallo

Comunque io penso che se di punto in bianco dovessi trasferirmi definitivamente lontano da casa mia, e non potessi proprio evitarlo, io Lina e Matt li porterei con me. Probabilmente soffrirebbero, ma credo che soffrirebbero di più se dovessi lasciarli - magari affidandoli a qualche estraneo.

Posto che comunque, finchè dipende da me, non mollo nè casa, nè mici.

Per le medicine, mi viene da pensare che sono prodotte per lo più da multinazionali, ragion per cui dovrebbero essere esattamente identiche in tutto il mondo. Magari cambia il nome commerciale, ma il preparato è identico. Ma lì devi farti consigliare da vet/farmacista.

E a proposito di dottori, non so come sono messi in Inghilterra, ma a lume di naso direi che persone competenti, così come solenni cialtroni, ci sono ovunque. Certo, quelli bravi bisogna cercarseli, mentre generalmente sono i cialtroni che trovano noi

Per il chip. Quando la dottoressa ha messo l'impianto a Lina, lo ha fatto con una siringa con un ago grosso come un gasdotto e mi ha detto che è la stessa che si usa per il chip. Ha fatto tutto senza anestesia, come se fosse una semplice iniezione.

Per il viaggio, la nostra esperienza tutto-treno con Matt è stata positiva, con un pernotto nel mezzo. Nel tuo caso, visto che sei a Milano, io prenderei il TGV Milano-Parigi; farei tappa lì e poi l'Eurostar Parigi-Londra. Sonro treni ad alta velocità: si fa sicuramente prima (ed è più comodo) che in auto fino a Parigi; peraltro, ovviamente, costa di più.

Ma - a meno che tu non abbia altri motivi per scartare l'aereo - in effetti io penserei per prima cosa a quello; costa decisamente di più, ma almeno limiti il tutto a poche ore; per me ne vale la pena. In effetti avevo valutato l'opzione aereo anche per Matt, ma non combinavano gli orari, e poi io dovevo fare andata e ritorno: con un viaggio solo andata ci sono molte più possibilità. Tanto più che - di nuovo - tu parti da Milano, ed hai un botto di opzioni in più di noi torinesi.

D'altronde c'è anche l'esempio di Fiocchetta, la micia tedeschina felicemente atterrata a Genova qualche mese fa. L'unica cosa - come ho visto io stesso, e dimostra la storia di Fiocchetta - bisogna rivolgersi solo a grandi compagnie: le low-cost impongono o pesanti limitazioni, oppure (come Ryanair) semplicemente si rifiutano di trasportare animali.

iw1dov è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-09-2018, 16:59   #3
Profilo Utente
GeorgiaGee
Gattone
 
L'avatar di  GeorgiaGee
 
Utente dal: 02 2015
Paese: Milano
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 1,018
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

E' escluso per me partire senza il Mister.

Per l'aereo sono io che non lo prendo, ogni volta che vado a Londra, prendo Tgv/Thello ed Eurostar, non so se mi fiderei comunque del gatto in aereo

Le medicine sono italiane, Candioli e Probinul etc

Però queste sono cose pratiche, a me interessa di più l'emotivo, il Mister in un posto nuovo dopo 10 anni nella sua casetta
GeorgiaGee non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 21-09-2018, 21:15   #4
Profilo Utente
Riri
Gattino
 
Utente dal: 08 2018
Regione: Emilia Romagna
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 192
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

Anche io penserei più a uno spostamento in aereo, quanto meno sono meno ore di viaggio e quindi per certi versi meno stress. Ovviamente con una compagnia che ti permetta di portare il gatto in cabina, in stiva mai.
Certo però se tu per prima non te la senti di viaggiare in aereo è il caso di escluderlo, anche se l'idea di far viaggiare un micio tante ore... Non so, sinceramente. Sarà che non ho mai avuto gatti particolarmente inclini al viaggio, ma prenderei in considerazione la via più rapida, se possibile. Però questo è un parere deltutto personale.
Per quanto riguarda i medicinali non so dirti nulla, mentre per quanto riguarda il punto di vista emotivo... Beh, dipende dal gatto, secondo me.
Ci sono mici particolarmente propensi a viaggiare e che fanno di noi il centro del loro territorio, altri che invece faticano maggiormente ad adattarsi.
Nella mia poca esperienza, quando portavo le gatte in montagna per un mese l'anno si ambientavano senza problemi, ma entrambe erano gatte giovani e molto legate a noi. Con un gatto dell'età del tuo e che non ha mai cambiato ambiente sinceramente mi farei anche io i tuoi stessi problemi... È davvero difficile. Posso solo consigliarti di valutare in base al suo carattere, alla sua propensione allo stress, a quanto in generale soffre i cambiamenti, ecc.
Mi rendo conto di aver scritto un papiro sostanzialmente poco utile, ti chiedo scusa.
Riri non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 22-09-2018, 07:50   #5
Profilo Utente
devash
Supergatto
 
L'avatar di  devash
 
Utente dal: 09 2013
Paese: Napoli
Regione: Campania
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 3,994
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

Per un periodo qualche anno fa c'era stata la possibilità che anche noi ci trasferissimo in Inghilterra per lavoro e mi informai un po'. Forse avevo trovato gente un pelino pessimista, ma mi dissero cose da scoraggiare: primo, bisogna trovare case in affitto che accettano animali e, almeno all'epoca, erano quasi tutte in periferia; secondo, ci voleva il chip e l'anti rabbica con la prova delle analisi del gatto che il vaccino avesse preso, quindi almeno un mese prima della partenza; terzo, non era chiaro se comunque ci fosse ancora la quarantena all'arrivo (ora mi pare che non ci sia più, stiamo parlando di circa dieci anni fa). Per fortuna non se ne fece niente, troppo complicato.
devash non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-09-2018, 09:39   #6
Profilo Utente
alimiao
Gattone
 
Utente dal: 01 2015
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 2
Messaggi: 2,148
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

Ciao Georgia,
secondo me la scelta dipende non solo dal Mister ma anche da te. Dici solo "è qualche anno che vorrei tornare in Inghilterra". Ma per te cosa significa tornare? Sarebbe solo un po' meglio che vivere a Milano, o tutta un'altra cosa, tipo la svolta della vita? Qui a Milano stai comunque bene o è una vita che non sopporti più e ti stai sacrificando solo per il Mister?

Personalmente non ritengo giusto rinunciare a progetti di vita a lungo termine (se per noi sono davvero un miglioramento di qualità della vita) per paura che il gatto possa soffrirne. I gatti sono animali molto empatici e credo che se tu fossi più serena, appagata, e realizzata in Uk anche il Mister ne trarrebbe giovamento (e viceversa).

PS e OT: ma quando lo facciamo un altro aperitivo?!
alimiao non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-09-2018, 12:58   #7
Profilo Utente
linguadigatto
Supergatto
 
L'avatar di  linguadigatto
 
Utente dal: 08 2015
Regione: Piemonte
Sesso: Donna
Gatti: 9
Messaggi: 6,359
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

su molte cose ci andrebbe davvero la sfera di cristallo. ma per l'adattabilità.... io ho adottato biri e romeo a 18 anni, due anni fa. si sono ambientati benissimo non solo alla nuova casa, ma anche a noi! e ora ho preso sharon e bender, 18 e 13-14 anni (non c'è la data sul libretto), ed entrambi si sono adattati in pochi mesi (3 mesi) alla casa, ai gatti, alla possibilità di uscire di casa, a noi, a tutto insomma.

anche i gatti over 10 hanno grandi risorse e capacità di adattamento, secondo me con voi e con una casa adeguatamente grande per avere tutti i suoi spazi non avrà nessun problema.


Anna Leo Ludo Tesla Biri Sestosenso Conrad ... Sharon Bender Krishna Romeo e Buscemino sotto il salice, Rourki sotto la quercia
linguadigatto non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-09-2018, 14:03   #8
Profilo Utente
Xiaowei
SuperModeratore
 
L'avatar di  Xiaowei
 
Utente dal: 10 2015
Paese: Roma
Regione: Lazio
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 3,596
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

Io concordo molto con Lingua. Magari rifletterei di più sulla modalità del viaggio, ma anche per me non ci sarà nessun problema di ambientamento...ricordo anni fa quando andai con mamma e Yuna a casa di mio zio al mare, ce la lasciò per una settimana quindi eravamo solo noi 3. Si divertiva come una matta a fare su e giù per le scale, si ambientò benissimo, non si nascose neanche sotto il letto/divano e non presi nessuna accortezza ai tempi perché non conoscevo Feliway e simili.
Xiaowei non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 24-09-2018, 16:03   #9
Profilo Utente
GeorgiaGee
Gattone
 
L'avatar di  GeorgiaGee
 
Utente dal: 02 2015
Paese: Milano
Regione: Lombardia
Sesso: Donna
Gatti: 1
Messaggi: 1,018
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

Quote:
Originariamente inviato da alimiao Visualizza Messaggio
Ciao Georgia,
secondo me la scelta dipende non solo dal Mister ma anche da te. Dici solo "è qualche anno che vorrei tornare in Inghilterra". Ma per te cosa significa tornare? Sarebbe solo un po' meglio che vivere a Milano, o tutta un'altra cosa, tipo la svolta della vita? Qui a Milano stai comunque bene o è una vita che non sopporti più e ti stai sacrificando solo per il Mister?

Personalmente non ritengo giusto rinunciare a progetti di vita a lungo termine (se per noi sono davvero un miglioramento di qualità della vita) per paura che il gatto possa soffrirne. I gatti sono animali molto empatici e credo che se tu fossi più serena, appagata, e realizzata in Uk anche il Mister ne trarrebbe giovamento (e viceversa).

PS e OT: ma quando lo facciamo un altro aperitivo?!

Per me tornare sarebbe meglio che vivere a Milano, la svolta della vita. Non mi sento a casa in Italia, io non ho radici ma in Italia proprio non sto bene, odio un sacco di cose, sono molto nervosa qui. E' una vita che non reggo e mi sto decisamente sacrificando per il Mister da almeno 5 anni.

Portarlo via è sempre stata una paura, sia perché lo porterei via da casa sua in cui ogni angolo è suo, sia perché devo trovare un posto bello e grande, non voglio certo portarlo in un brutto piccolo posto. In Uk è un po' difficile trovare posti che affittino ai gatti, comprare non potrei ora. La paura e' anche portarlo via da qui, finire in un posto e dopo qualche mese doverci trasferire in un altro (come accade al 95% di chi si trasferisce in Uk), quindi dovrebbe far fronte a più di un cambio di abitudini e territorio.

Per il viaggio, escluderei proprio l'aereo perché non ci sarei io con lui, e poi non ricordo se ci sono compagnie che lo permettono in Uk.

Non deve fare la quarantena grazie al cielo

P.S. Ci vediamo quando vuoi! Tanto non ce ne andremmo prima di Gennaio 2019
GeorgiaGee non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Vecchio 25-09-2018, 00:36   #10
Profilo Utente
Malinka
Supergatto
 
L'avatar di  Malinka
 
Utente dal: 02 2017
Sesso: Donna
Gatti: 6
Messaggi: 2,781
Predefinito Re: Trasferimento Mister in Uk

Anche secondo me l'età del Mister non è un problema, così come non lo sarebbe doverti eventualmente trasferire nuovamente dopo pochi mesi.
Ho trasferito gatti già anzianotti (per esempio Cleo aveva 14 anni) e dopo 4 mesi ho fatto un nuovo trasferimento, eppure non c'è stato alcun problema.
Quando andrai nella nuova casa porterai inevitabilmente con te gli odori attuali ai quali il tuo gatto è abituato e che fanno parte del suo territorio; basta poco: un plaid, qualche indumento, una pallina, la cannetta con le piume, le sue ciotole. E soprattutto ci sarai tu, che sei parte importantissima dell'ambiente in cui vive ora il Mister.

Non vedo un problema neppure se la casa dovesse essere più piccola di quella dove vivi ora, qui in 53 metri quadri viviamo in 2 umani e 5 gatti.
Più che lo spazio è importante che l'ambiente, anche se piccolo, offra degli stimoli.

Quello che vedo più impegnativo è il viaggio, visto che hai escluso l'aereo e non vuoi neppure dover stare separata da lui durante il viaggio (concordo su entrambe le cose).


"Un essere nato uomo e un altro nato gatto camminano insieme per la via rugiadosa." (Shūson Katō, poeta giapponese)
Malinka non è collegato   Rispondi Citando Vai in cima
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu Non puoi postare nuovi threads
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Disattivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 10:28.


Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright, Privacy e Note Legali : Micimiao.net - Micimiao.it - Micimiao.com Copyright ©2000 - 2018.
Tutti i contenuti presenti all'interno di questo sito sono proprietà di micimiao e sono protetti da copyright. .
E' pertanto severamente vietato copiare anche solo parzialmente i contenuti di questo sito senza aver ottenuto il consenso esplicito.
Creato, aggiornato e gestito da webmaster Tamara